UNISAORIENTA 2019: attesi 15mila studenti tra Campania e Basilicata

0
5

IN DIECI GIORNI UNDICI OSPITI D’ECCEZIONE PER CONDIVIDERE ESPERIENZE DI VITA E TRAGUARDI

 SALERNO Quindicesima edizione per UnisaOrienta, la manifestazione annuale che l’Università degli Studi di Salerno dedica all’orientamento in ingresso e all’accoglienza delle future matricole. A promuoverla, come ogni anno, è il CAOT (Centro di Ateneo per l’Orientamento e il Tutorato) in collaborazione con i diciassette dipartimenti promotori degli 80 corsi di studio Unisa. Dal 4 al 15 febbraio il Campus di Fisciano torna ad ospitare gli studenti dell’ultimo anno delle scuole superiori. Da lunedì sono attesi circa 15mila studenti e 800 docenti in rappresentanza di 110 scuole provenienti dalle province di Napoli, Salerno, Avellino, Benevento, Caserta e Potenza.

La kermesse, presentata stamane presso la sede della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Salerno ed Avellino, si terrà dal 4 al 15 febbraio 2019 presso il Campus universitario di Fisciano. Anche quest’anno saranno 10 le sessioni plenarie che ospiteranno gli esponenti del mondo della cultura e delle istituzioni e che si terranno nell’Aula Magna di Ateneo; 432, invece, saranno i seminari di orientamento alla scelta universitaria.

Principale obiettivo di UnisaOrienta è avvicinare gli studenti alla realtà universitaria ed offrire loro utili strumenti per una scelta consapevole del futuro percorso di studio. Nell’arco delle dieci giornate, i docenti universitari terranno seminari di orientamento, con particolare riferimento agli obiettivi formativi e agli sbocchi occupazionali dei corsi di laurea.

«Siamo pronti ad accogliere l’invasione pacifica e felice dei tanti giovani delle scuole superiori che visiteranno per la prima volta la nostra Università – dichiara il rettore Aurelio Tommasetti – Ringrazio sin da ora i docenti che accompagneranno i loro allievi in quest’avventura e che ogni anno rinnovano il loro interesse verso questo format. Non è banale consolidare una manifestazione per 15 edizioni, a testimonianza del fatto che UnisaOrienta non è un evento ma un progetto che l’Ateneo porta avanti in modo programmato e continuo. La partecipazione sempre crescente di istituti e studenti è segno dell’importanza strategica ormai riconosciuta alla sinergia Scuola/Università nelle azioni di orientamento e accompagnamento nella formazione».

Il traguardo della quindicesima edizione restituisce in pieno l’importanza che nel tempo ha assunto questo evento, come ha rimarcato la professoressa Rosalba Normando, delegata del Rettore all’Orientamento: «Negli anni UnisaOrienta è cresciuta sempre di più non solo in termini di numeri ma anche di offerta. Oggi, grazie agli oltre 300 docenti universitari impegnati nei seminari di orientamento riusciamo a dare ai giovani quelle informazioni necessarie per iniziare a definire il proprio futuro. Tantissime sono le registrazioni che gli uffici del Caot hanno accolto in questi mesi di preparazione. Ogni giorno saranno centinaia gli studenti, accompagnati dai loro docenti, che popoleranno il campus, testimoniando l’importante sinergia che c’è tra la scuola e l’università”.

Tutte le giornate di orientamento saranno aperte da una sessione plenaria che si terrà in Aula Magna: qui i ragazzi incontreranno personalità del mondo della cultura e del lavoro che, attraverso la propria esperienza professionale, testimonieranno che motivazione, tenacia e passione costituiscono le giuste premesse per il raggiungimento delle aspirazioni personali. Per l’intera durata dell’evento, info-point curati da personale delle strutture e dei servizi di ateneo forniranno ai partecipanti le informazioni necessarie.

GLI OSPITI. Sarà Gennaro Sangiuliano, direttore Tg2 Rai, lunedì 4 febbraio ad accogliere per primo gli studenti della 15esima edizione di UnisaOrienta; martedì 5 febbraio sarà Gianfranco Paglia, medaglia d’oro al valor militare, consigliere del Ministro della Difesa e capitano del Gruppo sportivo paralimpico Difesa ad incontrare i ragazzi in un faccia a faccia moderato dal giornalista Gianfranco Coppola; mercoledì 6 febbraio si parlerà di arte e non solo con Gabriel Zuchtriegel, direttore del Parco Archeologico di Paestum; giovedì 7 febbraio in Aula Magna ci sarà la testimonianza di Giovanni Canzio, primo presidente emerito della Cassazione; venerdì 8 febbraio focus sul mondo della scuola con Luisa Franzese, direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale. Dopo la pausa per il week end, lunedì 11 febbraio UnisaOrienta riprenderà il viaggio tra i racconti di vita dei suoi ospiti illustri con Maurizio Marinella della Maison E. Marinella e cavaliere dell’Ordine al Merito del Lavoro; martedì 12 febbraio giornata tra sport e studi forensi con Paolo Trapanese, olimpionico di pallanuoto ed avvocato civilista; mercoledì 13 febbraio saranno due le voci che si alterneranno in Aula Magna, quella di Paola Catapano, CERN Communications, e Giuseppe Bungaro, lo studente tra le cento eccellenze italiane vincitore del Contest for young scientists dell’Unione Europea; giovedì 14 febbraio ci sarà l’attore Filippo Nigro, uno dei volti più amati dai telespettatori per la serie tv “I Medici – Lorenzo il Magnifico” (2018); venerdì 15 febbraio gran finale con “UnisaOrienta in concerto” e la partecipazione straordinaria del cantautore Niccolò Agliardi.

Redazione SalernoNews24.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui