UNISA: Una tre giorni per il Convegno Internazionale alla Memoria di Ettore Scola

0
0

Presente la figlia del compianto regista, Silvia Scola-

di Antonietta Doria

“C’eravamo tanto amati. La società italiana degli anni settanta tra storia, cinema, musica e televisione” è il convegno internazionale dedicato alla memoria del grande Ettore Scola che dal 18 al 20 ottobre si terrà  presso l’Università degli Studi di Salerno.

Un nuovo appuntamento firmato  FILMIDEA, promosso dai Dipartimento di Studi Umanistici, di Scienze del Patrimonio Culturale e  di Scienze Politiche Sociali e della Comunicazione, appassionerà cultori della materie ed appassionati.

La tre giorni, a cura di Pietro Cavallo, Pasquale Iaccio e Margherita Platania, prenderà il via martedì 18 ottobre nell’Aula Giuseppe Imbucci alle ore 14.00 con la proiezione del film “Ridendo e scherzando” di Paola e Silvia Scola cui seguiranno, a partire dalle 15.30, i saluti del Rettore Aurelio Tommasetti, Annibale Elia, Direttore del DISPSC, Rosa Maria Grillo, Direttore del DIPSUM e Maria Giovanna Riitano, Direttore DISPAC.

Ad arricchire il programma della prima giornata la presenza di Silvia Scola, figlia del compianto regista scomparso nel gennaio dello scorso anno e che nel 1974 realizzò il film interpretato da Vittorio Gassman, Nino Manfredi, Stefania Sandrelli, Stefano Satta Flores, Giovanna Ralli, Aldo Fabrizi. Proprio a questa commedia, capolavoro senza tempo, FILMIDEA si è ispirata per offrire uno spaccato dell’Italia negli anni ’70 attraverso il contesto storico, i film al cinema, le canzoni, i programmi televisivi e radiofonici più significatici di quel periodo attraverso le relazioni degli studiosi provenienti da varie università italiane.

Una full immersion, dunque, sul grande  regista cinematografico e sceneggiatore italiano,  icona del cinema nazionale.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui