Tragica coincidenza: oggi #siisaggioguidasicuro al Comune di Salerno, ieri a breve distanza muore investita una giovane donna

0
27

di Claudia Izzo-

La tragica coincidenza ha fatto si che oggi a Salerno, presso il Salone dei Marmi di Palazzo di Città, si svolgesse la 24esima tappa del roadshow #siisaggioguidasicuro, il progetto sulla sicurezza stradale promosso dalla Regione Campania e attuato dall’Anci Campania in collaborazione con l’Associazione Meridiani, mentre soltanto ieri, a poca distanza, morisse una giovane donna investita da un’auto.

Si tratta di Assam Zharbossyn, 27enne originaria del Kazakistan, in città per un dottorato di ricerca presso l’Università degli Studi di Salerno. La giovane donna stava attraversando sulle strisce pedonali in via Stanislao Lista, la strada che costeggia il Teatro Verdi, quando è stata travolta da una Peugeot 308 guidata da un 20enne di Mercato san Severino. Le cause del sinistro mortale sono da accertare: forse il maltempo, forse l’asfalto bagnato, forse la pericolosità della curva già segnalata in passato dai residenti della zona.

Sono stati circa 350 gli studenti degli istituti superiori ed inferiori di Salerno che oggi hanno riempito il Salone dei Marmi del Comune di Salerno per il roadshow #siisaggioguidasicuro, promosso dalla Regione Campania e attuato dall’Anci Campania in collaborazione con l’Associazione Meridiani.

Dopo un minuto di raccoglimento dedicato alla giovane vittima, ad accogliere in questa nuova tappa gli studenti sono stati il Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli; il Vice Prefetto di Salerno, Roberto Amantea; il Presidente della Commissione Bilancio della Regione Campania, Franco Picarone; Rocco Di Filippo in rappresentanza dell’Anci Campania, gli Assessori Comunali Gaetana Falcone all’ Istruzione e Claudio Tringali alla Sicurezza. Importante la testimonianza del Consigliere Comunale Gianluca Memoli, vittima anch ‘egli di un incidente stradale quando aveva 21 anni.

L’evento, moderato dal giornalista Peppe Iannicelli ha visto poi la fase formativa affidata a Maria Rella Ricciardi dell’Università Federico II e Referente del progetto Scuole “Sii saggio, guida sicuro’; Teresa Esposoto, Medico Chirurgo specialista Scienze dell’Alimentazione e Genetica Molecolare, Dirigente MedicoASL Napoli 3 Sud; Vera Galli Lami, Comandante Sezione Polizia Stradale di Salerno; Alfonso Montella; Professore di Sicurezza Stradale Università di Napoli Federico II e Presidente Cts “Sii saggio, Guida sicuro. Testimonial della giornata Dj Aniceto, membro della Consulta Nazionale degli Operatori ed Esperti per le politiche antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nonché volto storico della trasmissione Chiambretti night.

 

Una tematica di grande attualità quella delle morti su strada che ha portato il progetto #siisaggioguidasicuro a dar vita alla sua 24esima  tappe a Salerno con  oltre 5000 studenti formati su tutto il territorio campano. La finalità è ben chiara : educare e sensibilizzazione alla sicurezza stradale gli allievi degli istituti scolastici di primo e secondo grado e da quest’anno anche gli studenti universitari, in linea con le strategie di azione del Piano Nazionale per la Sicurezza Stradale 2030e dell ‘EU Road Safety policy Framework 2021 2030-Next steps towards”Vision Zero’.

Il sindaco Napoli rivolgendosi ai ragazzi ha detto loro “bisogna essere consapevoli che nelle vostre mani c’è la vita…sulla strada non si scherza”. Commosso per la morte della giovane donna del Kazakistan, il sindaco ha sottolineato come sia importante  cambiare la visione delle cose mettendo al riparo le coscienze dai rimorsi causati dal non rispetto delle norme della sicurezza stradale.

Per Claudio Tringali, Assessore alla Sicurezza, “con il progetto “Zone 30″ faremo in modo che questi dispositivi vengano rispettati”, sottolineando  l’importanza del progetto di campagna di sensibilizzazione  #siisaggioguidasicuro. ” Abbiamo la vita di una giovane donna spezzata mentre attraversava la strada, un investimento alla velocità di 30 Km/h avrebbe causato lesioni ma non la morte… ”

Di grande impatto lo spot realizzato dagli attori comici Gigi e Ross, che ha indotto i ragazzi alla riflessione sulle conseguenze degli incidenti stradali.

Il Vice Prefetto Roberto Amantea ha sottolineato come eventi di morte su strada come quello che ha coinvolto la giovane donna a Salerno siano all’ordine del giorno e come da una disattenzione possano scaturire vere tragedie.

Franco Picarone, Presidente della Commissione Bilancio della Regione Cultura, ha ricordato che “sono quasi 3000 le vittime su strada all’anno, 8 morti al giorno; una guerra che noi abbiamo deciso di combattere. Dobbiamo darlo questo messaggio.

Ho presentato un emendamento alla Finanziaria due anni fa con l’ANCI e l’associazione Meridiani selezionata per questa iniziativa; quello delle vittime stradali è un problema di cui non si parla molto con un costo sociale altissimo che non possiamo permetterci. E’ importante la sicurezza stradale ed il controllo del territorio”

Rocco Di Filippo in rappresentanza dell’ANCI Campania ha sottolineato di aver lavorato per 30 anni nella Guardia di Finanza lavorando su strada, ben conoscendo, dunque, la pericolosità delle norme non rispettate.

Gaetana Falcone assessore all’Istruzione ha evidenziato l’importanza della presenza del mondo scuola in queste manifestazioni di sensibilizzazione, mentre il Consigliere Comunale Gianluca Memoli, ha raccontato ai circa 350 studenti come  a causa di un incidente stradale la sua vita abbia subito una deviazione, proprio nel fiore degli anni. “Avevo 21 anni, ero un carabiniere con il sogno di diventare elicotterista ma il sogno si è infranto quando, a bordo del mio scooter, sono stato investito da un’automobile, sotto casa mia.

A causa di questa lesione midollare ho dovuto riprogrammare  la mia vita con prospettive diverse. Mi ritrovo in politica proprio per mettere la mia vita al servizio degli altri e sono anche molto fortunato per poter raccontare la mia esperienza. 20 anni fa non c’erano manifestazioni come questa di #siisaggio guida sicuro che potevano indurre noi ragazzi di allora ad una riflessione. Voi ragazzi dovete essere testimoni di una vita sana, dovete tenere stretta la vita perchè è una sola”

Il progetto #siisaggioguidasicuro si avvale anche quest’anno del patrocinio e della collaborazione dell’ Universita’ degli Studi di Napoli Federico II, dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli, di tutte le Forze dell’Ordine, Enti ed Istituzioni, Rai Campani, Radio Rai e Rai Isoradio.

L ‘obiettivo è quello di educare i giovani a comportamenti responsabili e corretti per una guida sicura, coinvolgendo le amministrazioni comunali secondo una priorità basata sull’ incidentalità registrata sulle tratte stradali di competenza. Gli incontri rendono gli studenti parte attiva del progetto, stimolando la loro creatività attraverso il concorso di idee ‘Inventa una soluzione per la sicurezza stradale’. I ragazzi possono presentare foto, video, disegni, canzoni, testi con commenti e altre idee originali per partecipare al progetto.

L’appuntamento conclusivo del progetto è per il 17 maggio 2023 a Napoli, presso la Mostra d’Oltremare con la realizzazione di un ‘Villaggio sulla Sicurezza Stradale’ da parte degli enti istituzionali che collaborano al progetto e del Coni, Comitato Regionale Campania, oltre ad un galà sulla sicurezza stradale con tutti i testimonial, personaggi del mondo televisivo e dello spettacolo che affiancano da anni il progetto.

 

 

Fotografie a cura di Giuseppe Coppolecchia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui