Dall’Olanda:Younes rifiuta il Napoli a causa della camorra?

0
13

SalernoNews24-Sport-di Emanuele Petrarca-

Sembrava un matrimonio destinato a concretizzarsi quello tra Amin Younes, 24enne esterno tedesco di origini libane in forze all’Ajax, e il Napoli. Un matrimonio che già da Dicembre ha fatto parlare di sé con il forte interesse del Napoli sul giocatore tedesco, inizialmente, prontissimo a firmare per i partenopei già da gennaio con entrambe le parti estremamente soddisfatte, tanto che il ragazzo era già sbarcato a Napoli per conoscere città, squadra e giocatori definendo Napoli una città meravigliosa . Da quel momento in poi l’affare Younes si è avvolto nel mistero: il giocatore “svanisce nel nulla” e nessuno della dirigenza azzurra riesce a contattarlo. Si saprà, solo successivamente, che è ritornato in Olanda nella squadra che tutt’oggi ne detiene il cartellino, l’Ajax.

L’acquisto di Amin Younes, per tale ragione, slitta all’inizio della prossima stagione, ma i motivi del ripensamento restano nell’ombra. Tra le tante indiscrezioni le più plausibili sono state sicuramente la volontà del giocatore di non lasciare il proprio club a metà stagione, o la preoccupazione di non avere il posto da titolare garantito, data la predisposizione dell’allenatore azzurro Sarri a scegliere sempre i soliti giocatori. Il matrimonio tra le due parti, però, sembrava, comunque, destinato ad un esito positivo, almeno fino ad oggi in cui, nelle ultime ore, il rapporto tra il giovane esterno tedesco e il Napoli potrebbe essersi definitivamente spezzato in seguito all’incredibile notizia lanciata dalla testata olandese “De Telegraaf”.

Amin Younes non vuole più mettere piede a Napoli, non per questioni calcistiche, ma perché rimasto sconvolto dalle condizioni sociali della città che gli è parsa “povera e sottosviluppata”. Impressione che, sempre secondo il giornale olandese, si è rafforzata nel momento in cui lo stesso calciatore sarebbe rimasto indignato ed impaurito dopo aver avuto un faccia a faccia con un gruppo di camorristi mentre camminava per le vie della città. Un episodio strano e sconvolgente che avrebbe convinto definitivamente l’esterno dell’Ajax a “scappare” dalla città e tornare ad Amsterdam in modo che la trattativa saltasse.

La notizia non è stata ancora confermata dallo stesso giocatore, mentre l’agente dell’olandese sembra aver smentito dicendo che queste indiscrezioni sono infondate e diffamatorie poiché, durante il soggiorno del ragazzo a Napoli, non c’è stato alcun tipo di problema e che, come previsto nel contratto, a Luglio 2018 l’assistito sarà ufficialmente e senza alcun dubbio un giocatore del Napoli.

In ogni caso, queste presunte dichiarazioni renderanno i rapporti tra Younes e il Napoli, molto più complicati e, soprattutto , sia nel caso in cui le pesanti accuse vengano confermate dal ragazzo, sia nel caso che siano soltanto notizie false create dal “De Telegraaf”, ad uscirne sconfitta è ancora una volta la città di Napoli e tutti i suoi cittadini a causa dell’immagine negativa di una città regnata dalla criminalità e dall’arretratezza che la penalizza e mette in secondo piano, sia in Italia, che all’estero, le bellezze e gli aspetti positivi del capoluogo Campano. Attendendo la veridicità della notizia rilasciata dalla testata olandese, lo stereotipo di una Napoli “Gomorra” prende il sopravvento anche nel mondo del calcio e non bastano le ottime referenze dei tanti stranieri che giocano con il Napoli, il calore, unico al mondo, dei tifosi e i riflettori puntati in maniera positiva su una squadra che, dopo tanti anni, finalmente torna a puntare allo scudetto e ad affermarsi come grande realtà europea. Ancora una volta i giornali, anche stranieri, preferiscono raccontare di una Napoli disonesta ed invivibile, uno stereotipo, che falso o vero che sia, ha macchiato e macchierà indelebilmente questa città.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui