È scomparso Gennaro Giordano, figura storica della sinistra salernitana

0
3

Territorio e Politica-di Marcello D’Ambrosio-

È stato stroncato da un infarto Gennaro Giordano, figura storica della sinistra salernitana, come testimoniano le parole dell’ex senatore DS Andrea De Simone: “La notizia della improvvisa dipartita di Gennaro Giordano mi ha profondamente colpito. Pochi mesi fa l’ultimo, interessante confronto, con lui e con altri compagni della nostra generazione, sulla sinistra a Salerno ed in Italia. Gennaro, personalità forte e sensibile, soffriva molto di fronte alle gravissime difficoltà, per la sinistra, di ritrovare la via maestra per riconfermarsi riferimento sicuro per i lavoratori, per i giovani, per le categorie più svantaggiate. Ne abbiamo discusso approfonditamente negli ultimi anni. L’ho voluto incontrare per coinvolgerlo nella battaglia referendaria e per provare ad impegnarlo nel processo di ricostruzione di un nuovo soggetto politico a sinistra del PD. Ho raccolto le sue amarezze e le sue delusioni ma anche il profondo convincimento che valeva la pena provarci. Con lui ho condiviso un pezzo importante della mia vita. Dalla fine del PCI, alla nascita del PDS e fino ai DS abbiamo lavorato insieme ed in tutte le scadenze congressuali, siamo stati sempre dalla stessa parte. Gennaro, per la serietà e per la pacatezza, lo abbiamo scelto per dirigere il Partito e per coordinare la nostra area politica. Ha svolto il lavoro di direzione sempre con spirito unitario. Lascia un segno importante nella storia della sinistra salernitana. In un mondo dove tante cose sono in discussione resiste, sono sicuro, il patrimonio umano e politico di intere generazioni di dirigenti del movimento operaio. Gennaro, militante appassionato e generoso, è parte integrante di una storia che non si può annullare.”

Dolore si legge nelle parole di tanti compagni della sinistra salernitana. Mariolina De Falco ricorda: “Con lui segretario vincemmo a Fisciano le elezioni, con l’Ulivo, 1996….un uomo coraggioso e con ideali di sinistra saldi e sani…”.

Il ricordo su Facebook di Fernando Argentino, presidente di Nocera Multiservizi: “La scomparsa per un maledetto infarto di Gennaro Giordano mi riempie di tristezza. Con Gennaro ho condiviso, lui segretario dei lavoratori dei trasporti e io dei tessili della CGIL, la fase felice ed esaltante delle prime, comuni esperienze di direzione sindacale e dello straordinario rapporto col mondo del lavoro. Gennaro, dopo le importanti esperienze di direzione della Camera del Lavoro di Salerno e Nocera, accettò, chiusa la mia esperienza, di dirigere i tessili in Campania, compiendo uno straordinario lavoro nelle piccole e piccolissime aziende del l’abbigliamento, dei calzaturieri dei guantai. Mi piace ricordare il convegno da lui organizzato sulla “moda Positano”, che portò ad attenzione nazionale una eccellenza della nostra manifattura. Con Gennaro ho vissuto la grande battaglia contro la controriforma costituzionale, nella quale profuse uno straordinario impegno di organizzazione e mobilitazione per la grande vittoria del 4 dicembre. Ci siamo rincontrati pochi mesi fa, a dicembre, per presentare il libro di Fulvia Bandoli e Franca Chiaromonte “Al lavoro e alla lotta. le parole del Pci”. Gennaro e’ stato sempre un uomo di sinistra, un dirigente stimato, un militante straordinario: uomo di grande coerenza, ha tenuto sempre la barra della sua vita politica orientata alla costruzione di un forte partito della sinistra e, nella triste vicenda della “sinistra” di oggi, a favorire la nascita di una nuova e moderna formazione alla sinistra del Pd. Con Gennaro se ne va un uomo buono, un esempio forte di appassionata militanza, un pezzo generoso della storia della sinistra salernitana; se ne va un mio caro compagno. A Clem e ai figli il mio fraterno abbraccio. Che la terra gli sia lieve!”

I funerali si terranno alle nove e trenta di giovedì presso la chiesa della parrocchia del Cuore Immacolato in via Madonna di Fatima a Salerno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui