Per la Vedova Allegra grande sinergia tra scuole e Massimo cittadino

0
22

Intrighi e amore- di Sergio Del Vecchio-

Grande successo al Verdi di Salerno per la Vedova Allegra di Verdi, spettacolo nato dalla sinergia tra l’Orchestro e Coro del conservatorio Martucci di Salerno, il Corpo di Ballo del Liceo Coreutico “Alfani i” di Salerno, il Liceo Artistico Sabatini Menna per le scenografie, spettacolo che piace e convince.

L’ opera in tra atti, Die lustige Witwe di Franz Lehár, su libretto di Victor Léon e Leo Stein, è andata in scena per la prima volta a Vienna nel 1905.

Siamo all’ambasciata di Pontevedro, piccolo immaginario stato localizzato nei Balcani,  dove sta per arrivare la giovane Anna Glavari, vedova di un ricco banchiere. Per conservare la dote, all’ambasciatore  Barone Zeta è stato dato il compito di trovarle marito. Un girotondo di pretendenti e di interessi da cautelare per non far uscire il ricco patrimonio dallo stato di origine, di gelosie e di storie d’amore che sbocciano come quella tra Valencienne, giovane mogliettina di Zeta e il diplomatico francese Camillo de Rossillon dove i fitti intrecci si snodano tra balli e feste mondane, tra seduzioni e  giochi amorosi.

Lo scambio di persona, Anna al posto di Valencienne crea lo scandalo, tutto sembra ormai compromesso fino all’intervento del deus ex machina che svela la verità mettendo ogni persona innanzi alla realtà del proprio amore.Da  Vedova allegra, dunque a sposa felice , l’Amore trionferà.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui