I capolavori della storia del rock: Neil Youg – On the Beach

0
4

Ha militato nei Buffalo Springfield e nei CSNY, ma la sua carriera da solista e in compagnia dei Crezy Horse (il gruppo storico che lo accompagna in molti Tour e in diversi album), è tra le più importanti della storia del rock.

Nasce a Toronto ma dagli anni 60 vive negli Stati Uniti, pur mantenendo la cittadinanza canadese. Dotato di una voce molto particolare (che diventerà una sua caratteristica distintiva) è anche un polistrumentista (ma soprattutto un chitarrista) che passa con grande disinvoltura dal folk, al rock fino all’alternative county passando anche per una fase più sperimentale ed atipica per la sue caratteristiche artistiche negli anni 80.

On the Beach è il quinto album in studio di Young pubblicato nel 1974. Tutti si aspettavano un seguito al precedente Harvest, ma spiazza tutti e realizza un disco piuttosto cupo e malinconico ma molto intenso. Lo stesso Young dichiarerà nel 1986 “On the Beach è stato un disco molto spontaneo. Dovevo essere particolarmente giù, credo, ma facevo solo quello che volevo veramente fare. Penso che chiunque, ripensando alla propria vita, capisca di aver vissuto una situazione simile”.

Registrato dopo Tonight’s the Night, ma pubblicato prima, On the Beach condivide con quel disco la desolazione e una  produzione scarna ed essenziale. Rolling Stone lo definì come “Uno degli album più disperati del decennio” ma certa critica lo ha rivalutato ed oggi sostengono che quel disco ha il merito di averlo tirato fuori da una condizione di depressione e disperazione.

On the Beach non è stato un successo commerciale al momento della sua uscita, ma nel tempo ha ottenuto un grande rispetto da parte di fan e critica. Stilisticamente, l’album è intriso di blues intenso, disperato e malinconico, molto diverso dai dischi di Neil Young prodotti fino a quel momento e caratterizzati soprattutto da ballate country-folk e rock impetuoso.

Elenco tracce

  • Walk On – 2:40
  • See the Sky About to Rain – 5:03
  • Revolution Blues – 4:02
  • For the Turnstiles – 3:13
  • Vampire Blues – 4:11
  • On the Beach – 7:04
  • Motion Pictures – 4:20
  • Ambulance Blues – 8:57

Nicola Olivieri

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui