Il Festival del Cinema di Salerno sigla un accordo con l’America

0
18

La 71^ edizione a novembre-

Il Festival del Cinema di Salerno, fondato nel 1946, tra i più antichi d’Italia al mondo, secondo in Italia dopo quello di Venezia ha siglato un accordo con l’America.

Il patron Mario De Cesare e la produttrice statunitense Pierette Domenica Simpson hanno infatti  dato vita ad un passo in avanti importante per il già prestigioso festival cinematografico, giunto per il 2017 alla 71^ edizione.L’accordo è stato siglato e ufficializzato proprio grazie alla produttrice Pierette Domenica Simpson, al regista Luca Guardabascio e ai tanti italiani d’America, connazionali che hanno deciso di far diventare uno dei festival più antichi al mondo, un brand che varca i confini. “Il festival di Salerno è un marchio che deve essere esportato come un prodotto Doc”, afferma Guardabascio che da anni lavora tra Italia e Stati Uniti.

“Attraverso questa partnership con Detroit – ha affermato il patron Mario De Cesare – non solo rinforzeremo i rapporti con la cinematografia americana ma metteremo in pratica una vera e propria azione di promozione del nostro territorio tra i giovani universitari e le varie associazioni.

L’edizione numero 71,  si svolgerà a novembre 2017 ed avrà come tema cardine l’emigrazione: in tal senso ci sarà una collaborazione stretta con la Wayne State University di Detroit.

Claudia Cardinale e Ottavia Fusco ricorderanno Pasquale Squitieri, mentre al grande Flavio Bucci verrà consegnato un meritatissimo premio alla carriera e in questa occasione verrà proiettato il suo ultimo film “IL VANGELO SECONDO MATTEI”.

Il programma del festival sarà ricchissimo e oltre al tema dell’emigrazione ci sarà una interessante sezione dedicata alla Violenza di genere, violenza Domestica, violenza contro le donne: il cantautore Francesco Baccini presenterà in anteprima internazionale il videoclip ufficiale dal titolo “Senza Rumore” e il promo di “Skin of a Lawyer” prodotta dall’avvocato italo americano Michael Gagleard e che vede tra gli interpreti Clayton Norcross, ShelShapiro, Kevin Capece e Anna Rita Del Piano. Entrambe le opere affrontano il tema della violenza sulle donne e del femminicidio.
“Con grande passione e tanto lavoro portiamo avanti il Festival – ha aggiunto il patron Mario De Cesare – e ringraziamo il folto gruppo di volontari, tutti amanti dell’arte cinematografica, che da anni sostengono la manifestazione con la loro fattiva partecipazione”.

Antonietta Doria

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui