Fino al 25 Novembre il 71° Festival Internazionale del Cinema di Salerno

0
28

Presso il CineTeatro Augusteo-

Prosegue densa di appuntamenti la settimana del Festival del Cinema di Salerno. Dopo il primo Open Forum di martedì 21 in compagnia degli alunni del Convitto Nazionale “T. Tasso”, lo scrittore Angelo Coscia, ha incontrato i piccoli studenti presenti in sala al Cinema Augusteo mercoledì 22 con una chiacchierata sul tema “dal sogno al film”. La sera sono stati proiettati G di Anna Rita Del Piano, A Neapolitan Dream di Vincenzo De Sio ed Il Contagio film drammatico di Matteo Botrugno e Daniele Colucci.

Per il cortometraggio “A Neapolitan Dream”, prodotto da AlchemicartS Graphic & Animation, per la regia di Vincenzo De Sio. In sala il pittore ed artista Walton Zed (impegnato nella realizzazione delle animazioni grafiche e della post produzione). Nato da un’idea di De Sio, l’opera – un mix di live action in Green Screen e Cartoni Animati – vede la partecipazione di Walton Zed e dell’attore e regista Mariano Rigillo, oltre alla presenza di alcuni studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore Statale Giovanni XXIII di Salerno, in qualità di attori protagonisti. Mentre l’attore salernitano Nuccio Siano sarà presente per il film “Il Contagio” tratto dal romanzo di Walter Siti per il quale ha scritto la sceneggiatura.

Giovedì 23 mattina per le proiezioni per le scuole sarà la volta della commedia di Massimiliano Bruno, Beata ignoranza, con Marco Giallini, Alessandro Gassman, Valeria Bilello e Carolina Crescentini, mentre in serata si inizia con Respira di Laszlo Barbo, Come vuoi che mi chiami del regista salernitano Simone Albano e Prigioniero della mia libertà di Rosario Errico e si prosegue alle 22:15, con la proiezione dell’ultimo film diretto da Federico Moccia Non c’è campo, ad ingresso libero.
Molto divertente e terribilmente attuale la trama della commedia sentimentale di Moccia, con Vanessa Incontrada, Claudia Potenza, Gian Marco Tognazzi ed Eleonora Gaggero, che sarà ospite durante la serata finale del Festival, che si sofferma sulla una difficile prova di “astinenza da smartphone” affrontata da una intera classe in gita scolastica.

Per tutta la durata del festival, dalle 8,30 fino alle 23,00 presso i portici del Cineteatro Augusteo, sarà allestita la Mostra “70 anni di Festival” che attraverso le foto ed i manifesti ripercorrerà la lunga storia della kermesse cinematografica salernitana tra le più antiche al mondo.

Redazione SalernoNews24.it

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui