Indomita Femminile e Maschile contro Ottavima a Cercola

0
3

Salernonews24.it-Sport-

Indomita Femminile, ecco la delicata sfida con Ottavima. Coach Mari e l’atleta De Rosa: “Bisogna portare punti a casa”
Nuovo capitolo della Serie C femminile, girone A. L’Indomita Salerno scende in campo contro Ottavima Volley Napoli in una gara molto delicata per la situazione in classifica. La formazione allenata da coach Mari è alla ricerca di importanti punti salvezza ed è reduce da due sconfitte consecutive. Fischio d’inizio alle ore 16,30 di domani presso il Centro Sportivo Caravita sito a Cercola, in provincia di Napoli.

Coach Mari analizza la sfida alla vigilia: “Speriamo di fare una buona partita e soprattutto di muovere la classifica, quello è l’obiettivo principale. Posso accettare anche di giocare male, ora ciò che conta è fare punti salvezza. Quella contro Ottavima – prosegue il tecnico salernitano – è una partita in cui dobbiamo giocare con cuore e grinta: se lo faremo, la porteremo a casa. La settimana è stata proficua con l’allenamento del martedì ed una buona amichevole contro Bellizzi. Capitolo assenze? Mancherà Noemi Lamberti mentre Martina Ronga ha scelto di giocare con noi per poi fermarsi: è una ragazza encomiabile. Senza togliere niente a nessuna delle ragazze che si allenano con grande frequenza e voglia nonostante una stagione certamente difficile, quello che ha fatto Martina è qualcosa da insegnare alle più piccole”.

Il pensiero della giovane schiacciatrice Alessia De Rosa: “Pur allenandoci bene durante la settimana contro Guiscards non è stata la nostra migliore prestazione. Poco male, ora abbiamo una buona possibilità per riscattarci contro Ottavima. All’andata abbiamo vinto 3-0. Spero che possiamo ripeterci perché è una delle gare in cui possiamo aspirare di fare punti. Mi trovo molto bene con l’allenatore e la squadra. Noi giovani stiamo giocando con frequenza, l’allenatore ci sta dando tanta fiducia inserendoci anche nei momenti più decisivi”.

Anche per i ragazzi è sfida contro Ottavima. Coach Capriolo e l’atleta Squizzato: “Continuare così per accorciare il divario dalle zone nobili”
Per uno strano scherzo del destino, anche la formazione maschile scenderà in campo  oggi, alle ore 21, con lo stesso avversario della formazione femminile: Ottavima Volley Napoli. Appuntamento sempre al centro sportivo Caravita di Cercola.La formazione biancoblu sta attraversando un ottimo momento di forma con ben tre successi consecutivi ottenuti contro Olimpica Avellino, Sacs Napoli e Ottaviano. Ora, una sfida da non sottovalutare per Senatore e compagni contro la formazione partenopea che naviga al quattordicesimo posto, a pochi punti dalle ultime posizioni.

La riflessione di coach Alfonso Capriolo: “Le squadre sopra di noi continuano a correre. Siamo pronti a questa nuova sfida, l’obiettivo è fare più punti possibili e recuperare dalle zone nobili. Abbiamo una serie di incontri sulla carta più favorevoli, speriamo di raccogliere punti importanti. Contro Ottaviano i ragazzi hanno disputato un’ottima partita, tutti hanno dato un ottimo contributo, anche chi è entrato a gara in corso mostrando una buona pallavolo anche nei momenti più ostici. Dispiace un po’ per non aver mostrato un gioco performante nel secondo set, dove Ottaviano ha ottenuto tanti punti. Per il resto sono davvero soddisfatto. Davide è uno di quegli atleti che fanno un ottimo lavoro in allenamento, pur non avendo un grandissimo spazio riesce sempre a disimpegnarsi in maniera eccelsa, sono felice per i progressi mostrati: deve continuare così”.

Dello stesso parere il giovanissimo libero Davide Squizzato: “E’ importante sfruttare queste partite per fare bottino pieno e continuità di risultati: vittoria su vittoria arriva anche la fiducia del nostro lavoro, raccogliendo i frutti degli impegni settimanali in allenamento. La scintilla è avvenuta con Sacs: è nata sul campo, ci siamo guardati in faccia, abbiamo rimboccato le maniche e ci siamo dati da fare. Sta andando bene, dobbiamo continuare così. Il mio obiettivo è quello di poter dare un contributo migliore alla squadra sia in allenamento che in campo: certo, preferirei giocare di più, ma davanti a me c’è Luca, una persona di assoluta esperienza. Io non posso far altro che imparare da lui e poter migliorare allenamento dopo allenamento”.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui