Il Villaggio Sportivo del CSI Salerno apre le porte agli sport paralimpici

0
12

Firmato l’intesa con il CIP Campania e l’Asd Crazy Ghosts con il supporto dell’amministrazione comunale

“Salerno lo sport per tutti”. Il Villaggio Sportivo del CSI apre le porte alla disabilità. Grazie all’accordo tra il CIP Campania, il CSI Salerno e l’Asd Crazy Ghosts, con il supporto dell’amministrazione comunale, infatti le attività paralimpiche saranno protagoniste presso le strutture gestite dal comitato salernitano del CSI.

Proprio presso il Villaggio Sportivo del CSI, in lungomare Tafuri, è stato firmato l’accordo che consentirà alle persone con disabilità di utilizzare le strutture sportive gestite del CSI presenti nella città capoluogo.

Dopo i saluti della presidente del CSI Teresa Falco, è stato il direttore tecnico del CSI, Pino D’Andrea, a illustrare l’iniziativa che fino al termine di settembre promuoverà lo sport paralimpico: «Come CSI siamo orgogliosi di questa iniziativa e molto motivati di far parte di questa squadra. Come comitato di Salerno cerchiamo sempre di portare avanti queste iniziative anche grazie al supporto con le nostre affiliate e con altri partner. Questa collaborazione ci apre a nuove realtà e apre questo impianto a tutta la comunità. Questa è solo l’avvio di una serie di attività ed iniziative che ritengo fondamentali per la crescita dello sport paralimpico a Salerno».

Fino al 30 settembre saranno uno o due gli appuntamenti settimanali dedicati al settore paralimpico con le attività che si svolgeranno preferibilmente in orario serale a partire dalle 20:30. Presente anche il presidente del Cip Campania, Carmine Mellone che si è augurato una crescita ulteriore degli sport paralimpici in provincia di Salerno: «Con il CSI abbiamo una storia di lunga collaborazione che ci ha sempre supportato in tante iniziative e anche questa volta è stato facile trovare il modo di collaborare per la diffusione dello sport paralimpico.

A Salerno, per una serie di problemi, la crescita delle attività riservate ai disabili è stata a rilento, questa è un’occasione per la promozione degli sport paralimpici e per la sensibilizzazione nei confronti di queste discipline». Particolarmente emozionato il presidente dell’Asd Crazy Ghosts, Vincenzo Spinelli: «Per noi arrivare a Salerno dopo 22 anni di attività è sicuramente un punto di arrivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui