Giro d’Italia: diario del 12, 13 e 14 maggio

0
17

Conclusa con una volata a Messina, la Gara riprende il 12 maggio per la tratta Palmi-Scalea, tappa per le ruote veloci con non poche difficoltà per via delle curve molto strette, specialmente tra Paola e Diamante. Questa sesta tappa vede la vittoria di Démare, seguito dall’australiano Caleb Ewan e Mark Cavendish, ciclista britannico. Dopo un grande recupero negli ultimi istanti di corsa, Démare riesce a battere Ewan e Cavendish dopo un’incredibile volta, confermandosi come il favorito.

Resta invariata, invece, la classifica generale che vede al primo posto ancora una volta Juan Pedro Lopez Perez.

Continua con la settima tappa, precisamente quella tra Diamante e Potenza, che ha visto sfidarsi i ciclisti nella giornata del 13 maggio. Proprio alla fine della corsa, sono stati in quattro i ciclisti che hanno cercato di raggiungere il traguardo velocemente, tagliato alla fine da Bouwman, seguito da Mollema e Formolo rispettivamente al secondo e terzo posto.

Arriviamo ora in Campania, dove la corsa prosegue per la tappa Napoli-Napoli. Questa volta il percorso prevedeva il passaggio del Monte Procida per ben quattro volte: conquista il primo posto Thomas De Gendt, ciclista belga, seguito al secondo da Davide Gabburo e al terzo da Jorge Arcas.

Resta a Juan Pedro Lopez la tanto ambita maglia rosa anche se, stando ai pronostici, potrebbe andare presto nelle mani di Kamna. Solo la prossima tappa svelerà il risulato!

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui