Dolemite Is My Name

0
29

Anche questa settimana segnaliamo alcune belle cose che le maggiori piattaforme streaming ci propongono, in questo caso Netflix e Sky.

Eddie Murphy - Dolemite is my nameIniziamo con quella che trovo la più interessante e divertente proposta televisiva: Dolemite Is My Name.  È un film del 2019, quindi molto recente, che ha avuto ben due candidature ai recenti Golden Globe 2020, come migliore film commedia musicale e come miglior attore. E si perché ritroviamo un grande Eddie Murphy nel ruolo dell’intrattenitore americano Rudy Ray Moore, inventore del personaggio Dolemite, sulla cui storia (vera) è stato costruito tutto il film. Bellissima ambientazione anni ‘70, scene esilaranti e alternanza di situazioni per raccontare i momenti in e out di Rudy Ray Moore. Ed essendo  questa una storia di afroamericani per afroamericani, le musiche non potevano che essere ottimi brani di soul e di funk. Imperdibile su Netflix.

Sky propone, tra le tante,  due serie molto intriganti Succession e His Dark Materials.

SuccessionSuccession, ideata da Jesse Armstrong e prodotta da Will Ferrell e Adam McKay, è alla seconda stagione e ai Golden Globe 2020 è stata la vincitrice della categoria Miglior Serie Drammatica.

Narra della vita, dei successi e degli insuccessi di una importante, ricca (e aggiungerei “disturbata”) famiglia di Logan Roy, uno squalo senza scrupoli negli affari e fortemente indeciso su chi, tra i suoi quattro figli, dovrà sostituirlo alla guida dell’immenso impero che riunisce media e società di intrattenimento in tutto il mondo. La prima stagione (10 episodi) è più concentrata sulla presentazione e descrizione di tutti i personaggi, la seconda invece, sicuramente più avvincente (10 episodi anche in questa), cattura lo spettatore per le complicate e spietate strategie di mercato messe in atto dai Roy per mantenere la propria posizione dominante nel mercato dei media.

His Dark MaterialsChiudiamo questa breve carrellata con i mondi fantastici di His Dark Materials della HBO. La serie è un adattamento televisivo del primo volume (almeno per le puntate andate in onda su Sky fino ad oggi) della trilogia Queste oscure materie di Philip Pullman da cui è stato già fatto un film per il cinema intitolato la Bussola d’Oro nel 2007. La storia narra di un mondo parallelo al nostro dove ogni persona possiede un daimon con le sembianze di un animale parlante che rappresenta la proiezione della sua anima, una sorta di alter ego, dal quale non può mai separarsi, pena la morte. Ogni daimon è il canale che collega la persona alla Povere, misteriosa sostanza grazie alla quale si può viaggiare tra mondi paralleli. Si potrebbe pensare che tutta l’opera sia stata scritta per ragazzi, ma non è così anche gli adulti troveranno piacere nel seguirla, soprattutto se amate viaggiare con la fantasia. Buona visione.

Nicola Olivieri

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui