Mario Polichetti (Uil Fpl provinciale) a difesa dei punti nascite della provincia di Salerno: “le strutture di Polla, Sapri, Vallo della Lucania e Sarno vanno tutelate e non tagliate”

0
21

“Nel 2023 la vera scommessa deve essere quella di tenere aperti i punti nascite della provincia di Salerno: Polla, Sapri, Vallo della Lucania e Sarno. Vanno inseriti in un discorso di rete con l’ospedale di Salerno, puntando alla realizzazione di una vera rete Stam (Servizio di Trasporto Assistito Materno) sul territorio”.

Così Mario Polichetti, sindacalista della Uil Fpl Salerno, interviene sui punti nascite della provincia di Salerno. “Le strutture della provincia vanno rilanciate”, ha detto Polichetti. “Chiuderle significa tagliare dei presidi sanitari necessari e indispensabili per le crescite delle comunità. Nel 2023 mi auguro di non vedere accostata più la parola taglio a quella della sanità. Le nascite vanno incentivate e sapere che c’è una struttura sanitaria dedicata nelle vicinanza di dove si abita e che si occupa di questo è un fattore importante. Mi auguro un cambio di rotta rispetto agli anni passati, dove la sanità ne è uscita con le ossa rotte”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui