“La sostenibilità del Sistema Sanitario”, convegno internazionale a Salerno

0
14

Salute – Le stime messe a punto dall’Organizzazione mondiale della Sanità dipingono un quadro che desta molte preoccupazioni e proietta inquietanti ombre sul futuro. In buona parte del mondo occidentale, proprio dove cioè il diritto alla salute è codificato in maniera perentoria e immutabile, è in costante crescita il numero di coloro i quali, per ragioni economiche, rinunciano a curarsi.

La sostenibilità del sistema sanitario, sia pubblico che privato, sarà il tema portante del convegno scientifico che domani, sabato 19 ottobre, al Grand Hotel Salerno, chiuderà la XX edizione delle Giornate della Scuola Medica Salernitana, organizzate dall’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Salerno.

Il titolo del convegno tiene insieme tutti gli aspetti di una questione molto complessa e delicata: da quelli etici, a quelli economici, a quelli scientifici. “L’onere della scelta. Scienza, etica e economia nell’allocazione delle risorse nelle cure mediche”. Il presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Salerno,

, così illustra gli scopi dell’importante simposio: “Non sono più rinviabili scelte che privilegino, nel campo medico, la destinazione di quantità sempre maggiori di risorse alla prevenzione e all’innovazione al servizio delle diagnosi precoci, per evitare che i costi del sistema salute si scarichino tutti sull’intervento “a valle”, e cioè sulla cura delle patologie”.

Al convegno, che comincerà alle 9, interverranno, tra gli altri, Ranieri Guerra, uno degli assistenti del Direttore generale dell’OMS, Claudio D’Amario, della Direzione Generale per la Prevenzione del Ministero della Salute, Raffaele Calabrò, rettore del Campus Bio-Medico dell’Università di Roma, gli specialisti Paola AdinolfiWilliam T. CefaluImmaculata De VivoMona FouadFilippo GrazianiMargaret E. KrukLucio MielePaola RizzoAriel D. Stern.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui