La chiusura delle tube, ne parliamo con il ginecologo Mario Polichetti

0
308

La chiusura delle tube, sterilizzazione tubarica o legatura delle tube è un metodo contraccettivo chirurgico. Ne parliamo con il ginecologo, dr Mario Polichetti.

Cos’è la legatura delle tube?

E’ una metodica che nella nostra società viene richiesta dalle pazienti consigliata dal ginecologo quando la paziente ha subìto più di un taglio cesareo, per evitare il rischio di altre gravidanze. Nelle società “meno evolute” diviene quasi un obbligo per evitare una eccessiva mortalità.

E’ un intervento di sterilizzazione, un metodo contraccettivo definitivo. Una volta che la paziente si è sottoposta a questo intervento diventa sterile, perde cioè definitivamente la capacità di concepire. Cii sono però dei casi molto rari di ricanalizzazione tubarica che può avvenire se la tecnica non è stata correttamente eseguita, quando cioè le tube vengono legate ma non discontinuate.

Come avviene l’intervento?

E’ preferibile effettuare la salpingectomia totale bilaterale, con l’asportazione totale e definitiva  e completa di entrambe le salpingi per la sterilizzazione ma anche per profilassi del carcinoma ovarico. Infatti, oltre il 90% delle neoplasie maligne dell’ovaio coinvolgono le tube. Lo si può effettuare in concomitanza con il taglio cesareo o dopo, per via laparoscopica attraverso un accesso trans-ombelicale. Quindi la salpingectomia per via laparoscopica è meno invasiva della chirurgia addominale tradizionale, consente di operare utilizzando una strumentazione attraverso piccole incisioni ed è una metodica irreversibile.

Alternative?

Come alternative alla metodica di sterilizzazione si possono inserire dispositivi per via isteroscopica  a livello dell’imbocco delle tube in cavità uterina. E’ una metodica irreversibile almeno sul piano teorico perchè si può avere la rimozione di questa specie di tappi con una normale pervietà tubarica.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui