Il 2023 al Ruggi di Salerno inizia con il parto trigemino di una donna pakistana. Polichetti: “il Ruggi sempre più punto di riferimento”

0
27

ll 2023 debutta al Ruggi, con un evento straordinario! Una donna pakistana ha dato alla luce tre gemelli, il primo parto trigemino del nuovo anno, avvenuto in modo spontaneo, alla 34sima settimana di gravidanza.

I neonati, due maschi ed una femmina, sono in buone condizioni di salute ed attualmente sono seguiti dalla dottoressa Graziella Corbo, responsabile del Reparto di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale dell’AOU San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno. La neo mamma invece, durante la gestazione, è stata presa a carico dall’Ambulatorio di Gravidanza a Rischio, ed il parto, avvenuto naturalmente, è stato portato a termine dal dottore Mario Polichetti, responsabile del Reparto di Gravidanza a Rischio, dal dottore Francesco Marino, Responsabile del Reparto di Ginecologia ed Ostetricia del Ruggi, dalle dottoresse Marra e Mari, con il supporto dell’ostetrica Maria Mucci. Alla donna inoltre, è stata praticata una nuova tecnica di sutura ed una metodologia che riduce il sanguinamento intra operatorio.

“L’Ospedale di Salerno”, ha commentato il dr Polichetti, “diventa sempre di più punto centrale di riferimento per la patologia ostetrica di tutta la provincia, della regione e di parte dell’Italia Meridionale, ricevendo infatti casi complessi provenienti da altre regioni”

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui