Grande successo per “#4 Longevity” sulla longevità dei “superanziani” del Cilento

0
37

Belli, sani, longevi, felici.-

Il segreto dei  “superanziani” del Cilento può essere un modello replicabile anche altrove; ne sono convinti il personal trainer Alfredo Petrosino ed  il dottore Eugenio Luigi Iorio, specializzato in Biochimica Clinica, a capo del comitato scientifico organizzatore di #4Longevity, la due giorni svoltasi  sabato 25  e domenica 26 Febbraio,  presso l’Hotel dei Principati di Baronissi.  Dedicata alla medicina applicata allo stile di vita, questo evento è stato una vera full immersion nel mondo della medicina  e della vita sana, con incontri nell’ambito del ” mind, body, diet, habitat”.

Tra i relatori Vincenzo Pizza, membro del team scientifico che ha curato proprio lo Studio CIAO, studio sulla longevità dei “superanziani”, in Cilento. “Occorre dare dignità accademica alla medicina degli stili di vita e consentire ad essa di entrare nelle case e nel cuore delle famiglie”, sottolineano Petrosino e Iorio. “Nasce da queste brevi e semplici considerazioni l’idea di realizzare un evento a carattere scientifico e divulgativo, che, superando il concetto di “ medicina anti-aging”, sia in grado di prospettare soluzioni reali e sostenibili alla richiesta di benessere del cittadino,  partendo da modelli animali ed umani di invecchiamento di successo”.

Sabato è stata la volta del Master di Yoga Pilates, Tai JI , Postural Body& Mind, Joint Mobility.

Dopo  i saluti di Domenico Lombardi, Presidente CSEN Salerno, Armando Cozzolino, Vice Presidente e Segretario Regionale del SGM (Segretariato Italiano Giovani Medici), Gianfranco Valiante, Sindaco di Baronissi, Vincenzo Sessa, Sindaco di Fisciano, Tommaso Amabile, Consigliere Regione Campania, Eva Longo, Senatore della Repubblica, si è avuta la Lectio Magistralis del dottore Eugenio Luigi Iorio dal titolo  “Stili di vita e stress ossidativo: la lezione dei Centenari”. Ha fatto seguito l’intervento a tema  “Stili di vita, Ruolo della Nutrizione: un’alimentazione per la salute della longevità” del Professore Marco Favaron, docente presso l’Università di Padova. In seguito il Professore Furio Barba, docente dell’Università Parthenope di Napoli, e della Scuola dello Sport, ha introdotto il lavoro dal titolo “Stili di vita e allenamento : ruolo della corretta biomeccanica”. Il Personal trainer Alfredo Petrosino ha presentato “Il ruolo del coach”, Francesca Maria De Feo, Formatore nel campo del Marketing e della Comunicazione pubblicitaria si è soffermata sul “la motivazione personale”. Gerardo Siani, laureato in Medicina Veterinaria, collaboratore della Queen Mother Hospital di Londra ha presentato : “Stili di vita e l’allevamento : Gli allevamenti di ieri e quelli di oggi”. In chiusura, video conferenza con la professoressa Immacolata De Vivo (Harvard University), esperta in telomeri.

Domenica è stata la volta di Giovanni Canora con :  “Stili di vita e spiritualità: il ruolo della Gemmoterapia e della Floriterapia di Bach; “Il corretto uso dell’integrazione e della supplementazione” con il Professore Favaron mentre, Roberto Pastoressa (Gold Orgaleader LR Beauty System),   ha parlato dell’ aiuto delle piante negli stili di vita , soffermandosi sull’importanza dell’Aloe. Vincenzo Pizza, neurologo presso l’Ospedale di Vallo della Lucania,  ha dato il suo contributo con un lavoro sulle  malattie neurodegenerative   nell’esperienza cilentana . Il Professore Barba ha poi sottolineato la ginnastica corretta per la terza età e la longevità, mentre il dottore Fabio Paduano ha parlato di nutrigenomica e integrazione biodinamica. A chiusura la videoconferenza con il Professore Sasaki(Tokio, Gippone) esperto di Medicina Sportiva.

 Ne parliamo con il  dottore Armando Cozzolino.

-Alla luce di tanti studi e di quest’ultimo convegno, qual è il segreto della longevità?

“Il vero segreto sta in uno stile di vita che rispetti quelle che sono le reali e concrete richieste di un organismo sano, vivendo in una condizione di omeostasi perenne”

-Quali sono i “segreti” della famosa “Dieta Mediterranea” ?

“ I “segreti” della Dieta mediterranea non si limitano ad una semplice revisione del regime alimentare. Per “dieta” si intende infatti lo stile di vita, non solo a tavola.”

-Cosa dovrebbe saper una persona  “over 60”?

“Il nostro corpo, se tenuto a regime, sarebbe programmato per durare fino a 120 anni. Ovviamente non si può chiedere ad una macchina che ha percorso tanti chilometri, di sfrecciare in autostrada oltre i limiti consentiti. Bisogna saper rispettare il proprio corpo ed adeguare attività e alimentazione in base all’età”

-Quali i comuni errori commessi in ambito nutrizionale e nel  diffuso modo di vivere ?

“La società moderna ci costringe a vivere continuamente in corsia di sorpasso. Ci basterebbe rallentare e seguire i dettami della Scuola Medica Salernitana : “ Se ti mancano i medici, siano per te medici queste tre cose : l’animo lieto, la quiete e la moderata dieta”

 

Claudia Izzo

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui