Donne e Medicina, la discriminazione continua

0
11
Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani della Campania e Associazione Giovani Chirurghi Campani organizzano un convegno sulle differenze di genere “DONNE E MEDICINA, LA DISCRIMINAZIONE CONTINUA”
Nei prossimi 20 anni la classe medica sarà per il 70% formata da donne eppure l’80% delle donne medico afferma di essere stata svantaggiata nei percorsi di carriera rispetto ai colleghi maschi.
Secondo un’indagine realizzata dall’Associazione dei medici e dirigenti sanitari ANAAO Assomed  emerge con chiarezza che l’ 80% delle donne medico è stata svantaggiata nei percorsi di carriera rispetto ai colleghi maschi. Per il 55,6% l’aver avuto figli ha condizionato il percorso di carriera rispetto al 16,4% dei colleghi uomini.
E i dati sulla presenza di donne in posizioni apicali in ambito sanitario o sulle differenze di retribuzione non sono più confortanti.
Per queste ragioni,  si terrà a Salerno venerdì 8 marzo, dalle ore 9, nel Salone dei Marmi, il convegno  “Donne in chirurgia: dall’orgoglio al pregiudizio”.
 L’evento, organizzato dal gruppo giovani ACOI della Campania  (Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani) ed ACGC (Associazione Giovani Chirurghi Campani) con il patrocinio del comune di Salerno e dell’assessorato pari opportunità di Salerno, ha come coordinatore scientifico la dottoressa Giovanna Ioia con il supporto della dottoressa Daniela Esposito e della  dottoressa Silvia De Franciscis.
Sarà l’occasione per fare il punto della situazione in  un’era di grandi cambiamenti in cui  ruoli e lavori che per secoli sono stati prerogativa dei soli uomini, sempre più spesso sono aperti – o si stanno aprendo – al mondo femminile ed in modo particolare la chirurgia.
In ambito medico si è assistito  infatti ad un vero processo di “femminilizzazione” delle matricole della facoltà di medicina; ad oggi sono circa il 65% e si stima che nei prossimi 20 anni i medici laureati saranno donne per oltre il 70%. Queste percentuali sono presenti anche nella scelta della specializzazione. Infatti, le donne che si iscrivono alle scuole di specializzazione in chirurgia sono oltre il 50%.
Queste le premesse che hanno portato all’ideazione di questo progetto da parte delle giovani donne chirurgo della Campania. È  stato inoltre  ideato e somministrato un questionario che ha lo scopo di tracciare il profilo della donna chirurgo in Campania i cui dati saranno presentati dalla dottoressa Scala durante il convegno che  vedrà la partecipazione del presidente Nazionale dell’ACOI dott. Pierluigi Marini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui