Cos’è l’isteroscopia ?

0
761

Spesso le donne devono sottoporsi all’isteroscopia per patologie uterine. La metodica può riguardare donne di tutte le età e non è dolorosa. Ne parliamo con il dr Mario Polichetti, ginecologo.

-Cos’è l’isteroscopia?

L’Isteroscopia è un  metodo endoscopico che permette di diagnosticare e trattare diverse condizioni patologiche a carico dell’utero. E’ una diagnostica che può diventare operativa, consentendo l’effettuazione degli interventi chirurgici.

Quando si ricorre a questo metodo?

E’ questa una diagnostica che serve a valutare la corretta conformazione della cavità uterina, viene utilizzata per la diagnosi di sanguinamento intrauterino anomalo in donne in età fertile e in menopausa, e nel campo della sterilità, è utilizzata inoltre come metodica per le diagnosi di tumori dell’utero. Come isteroscopia diagnostica si effettua in ambulatorio con paziente sveglia, mediante l’introduzione in vagina dell’isteroscopio, un sottile strumento dotato di una  piccola telecamera e di una luce all‘estremità. Questo strumento raggiunge l’utero dopo che le sue pareti sono state distese o con del gas (anidride carbonica) o, più comunemente, con del liquido, solitamente soluzione fisiologica. 

Si possono effettuare, inoltre,  interventi di asportazione di fibromi che interessano la cavità uterina, polipi, sinechie, cioè le aderenze presenti in cavità uterina per fatti infiammatori o come esiti di precedenti interventi chirurgici. L’isteroscopia permette di correggere malformazioni e trattare neoplasie non avanzate dell’endometrio. Permette, inoltre, di effettuare la sterilizzazione tubarica per evitare gravidanze indesiderate. L’isteroscopia operativa si effettua in ospedale ed in regime di day hospital., in anestesia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui