Cisti ovariche: cosa sono, cosa fare

0
415

Le cisti ovariche sono diffuse in tutta la popolazione femminile. Ne capiamo di più con il dr Mario Polichetti, ginecologo.

-Cosa sono le cisti ovariche?

“Sono formazioni di forma sferica che contengono liquido e si localizzano a livello delle ovaie”.

-Come sono visibili? Come si può stabilire l’esatta natura?

“Si possono vedere attraverso l’ecografia, questo è lo strumento più semplice per fare diagnosi, o attraverso un esame approfondito che prevede il dosaggio di marcatori, markers specifici a livello del sangue, per capire l’esatta natura, benigna o maligna della cisti. Poi vi sono gli altri mezzi utilizzabili quali: la risonanza magnetica, il mezzo di contrasto , la Tac. Comunque, una buona ecografia ed una buona valutazione della stessa danno già un orientamento abbastanza certo”

-Quando le cisti sono funzionali e quando patologiche?

“Sono funzionali quando sono collegate a disfunzioni ormonali, sono patologiche quelle che non dipendono dalle disfunzioni ovariche”

 

Quando bisogna rivolgersi al medico?

Sempre, anche le cisti benigne possono ingrossarsi e creare problematiche come la torsione o il loro scoppio. Infatti, anche se la cisti è benigna, l’ovaio può torcersi lungo il peduncolo vascolare andando in necrosi, perdendo così la sua funzionalità.”

-A che età una donna può avere problemi?

“Le cisti coinvolgono donne appartenenti a tutte le fasce d’età. Ogni qualvolta si sentono dolori in sede pelvica o si nota un rigonfiamento anomalo, non alimentare,  anche per quanto riguarda donne in età non più fertile, è opportuno consultare lo specialista per una valutazione ecografica.”  

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui