Al Ruggi parte dal reparto oncologico il progetto per realizzare i “desideri del cuore”

0
83

È stato firmato e ufficializzato questa mattina, il Protocollo d’Intesa tra l’ A.O.U San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno e l’Associazione senza scopo di lucro  ‘Lo sportello dei sogni’, che si occupa di esaudire il ‘desiderio del cuore’, di ogni paziente oncologico d’Italia, da zero a 99 anni.

Grande emozione, tangibile tra i partecipanti all’evento, che si è tenuto presso le stanze della Palazzina Amministrativa del nosocomio Salernitano, alla presenza del Direttore Generale del Ruggi, dott. Vincenzo D’Amato, della dottoressa Anna Borrelli, Direttrice Sanitaria, della psicologa dell’Azienda Ospedaliera e referente del progetto in questione, dottoressa Sabina D’Amato, del Presidente dell’Associazione, Fiorangela Giugliano, con i soci Antonella Di Stasio e Nicola Pellegrino.

‘La nostra associazione ha una finalità terapeutica, dichiara Fiorangela Giugliano, e attraverso la realizzazione di un sogno espresso dal paziente, cerchiamo di portare un beneficio emotivo, un aiuto ulteriore, un supporto, durante la lotta alla malattia, per comunicare ad ogni malato che non è solo, che noi ci siamo, perché sognare è importante alla salute mentale’.

Il progetto pilota, che parte proprio dai reparti di oncologia ed ematologia del Ruggi, si aprirà anche al resto della Campania e in seguito anche al territorio nazionale, dove, partendo da Salerno, verranno regalati ai pazienti ricoverati nei suddetti reparti, delle scatole simboliche, contenenti una bacchetta magica di legno, e una morbida federa, che richiama il calore e la familiarità dei comodi letti delle nostre case.

Il paziente, durante il periodo della malattia, può collegarsi al sito www.losportellodeisogni.it e descrivere il proprio desiderio del cuore, oppure rivolgersi nello specifico alla psicologa dell’Azienda Ospedaliera Salernitana, dottoressa Sabina D’Amato, scrivendo alla mail Sabinadamato@sangiovannieruggi.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui