10 ottobre, Giornata Mondiale della salute mentale, convegno a Sala Consilina

0
30

Al via il servizio specialistico per soggetti adulti in doppia diagnosi

In occasione della Giornata mondiale della Salute Mentale- istituita nel 1992 dalla Federazione Mondiale per la Salute Mentale (WFMH) e riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità- la Cooperativa sociale L’Opera di un Altro, apre le porte della Bottega dell’Orefice,  la struttura per persone con disagio psichico ubicata in Località Sant’Antonio a Sala Consilina(SA).

Appuntamento alle ore 10 per l’avvio del progetto “Il Presepe della Bottega” con gli ospiti dei gruppi appartamenti “Animamente”, “Il Principio”, “ Il tuo Volto” e con il Maestro ceramista Mauro Donegà.

Il programma della giornata prosegue alle ore 12 con la celebrazione della Santa Messa. Nel pomeriggio, alle ore 16,30 nell’ambito del dibattito “Salute Mentale e Territorio” sarà presentato il “Servizio specialistico per soggetti adulti in doppia diagnosi in regime residenziale e terapeutico riabilitativo per tossicodipendenti” autorizzato dalla Regione Campania e accreditato dall’Asl di Salerno.

Dopo i saluti di Francesco Cavallone, sindaco di Sala Consilina e di Domenico D’Amato presidente della Cooperativa L’Opera di un Altro, il dibattito prosegue con gli interventi di Giulio Corrivetti Direttore del Dipartimento di Salute Mentale dell’Asl di Salerno, di Don Vincenzo Federico, di Michele Di Genio Responsabile UOSM10 dell’Asl di Salerno, di Aniello Baselice Ser.D. n. 4 Cilento Vallo di Diano dell’Asl di Salerno e di Natalia Emanuela Garone responsabile del Programma del Servizio specialistico in Doppia Diagnosi. Le conclusioni sono affidate a Mons. Antonio De Luca, Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro.

Il “Servizio specialistico per soggetti adulti in doppia diagnosi in regime residenziale e terapeutico riabilitativo per tossicodipendenti” attivo al pianterreno della struttura La Bottega dell’Orefice, prevede n.10 posti letto con funzionamento permanente nelle 24 ore per 365 giorni all’anno, ed è rivolto a persone adulte in Doppia Diagnosi (comorbilità tossico psichiatrica).

« La storia della Cooperativa L’Opera di un Altro- dice il presidente Domenico D’Amato- è fortemente legata al tema della salute mentale. La Bottega dell’Orefice rappresenta da oltre 15 anni un punto di riferimento sociale per il territorio del Vallo di Diano. A questa realtà consolidatasi nel tempo con i gruppi appartamento, aggiungiamo, in collaborazione con l’Asl di Salerno, il Servizio specialistico per soggetti in doppia diagnosi. È una sfida importante che ci mette di fronte anche al tema delle dipendenze e dei bisogni sociali emergenti».

Il dibattito vedrà gli intermezzi musicali del Maestro Bernardo Tramontano.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui