La ricetta del venerdì con lo chef Marianna Sessa: Ravioli con Grey zucchini e fiori dai toni aranciati

0
90

di Claudia Izzo-

Presenti già nel Decameron di Giovanni Boccaccio…”niuna altra cosa facevano che far maccheroni e raviuoli e cuocergli…“, erano già diffusi nella società medievale e citati nel XVI secolo dal poeta genovese Paolo Foglietta parlando dei corsari arabi “nulla temevano più del fumo dei ravioli…“, avvolgenti e ricchi di sorprese al loro interno, quadrati o tondi, in brodo o asciutti con sughi e salse, conosciuti con nomi diversi a seconda della zona, i ravioli restano prodotti tipici della cucina italiana amati da tutti.

 

Vari appunto i suoi nomi:  agnolotto in Piemonte, anolino nel Piacentino e nel Parmense, marubino nel Cremonese e nella Bassa piacentina, tortello in Emilia e Lombardia, pansoti o pansotti in Liguria, tordello o turdelo nella Toscana nord occidentale e nell’estremo Levante ligure, tortello in quasi tutta la Toscana, dal Pistoiese all’Aretino, dal Pisano alla Maremma, ravaiolo o agnolotto nelle Marche, mentre in Irpinia viene chiamato ravaiuolo ed è di pasta bianca,  maccaruni chini in alcune aree del sud Italia, cauzuni nel basso Cilento, grandi quanto una mano, piatto tipico del ragusano, di grandi dimensioni, riempito di ricotta e condito quasi sempre con sugo di maiale.

Lo chef Marianna Sessa ha sposato il raviolo con le zucchine, coltivate dagli Aztechi già tremila anni fa. Tante le qualità delle zucchine:  President quelle di colore verde scuro; Striato d’Italia quelle con sfumature di verde; Tondo chiaro di Nizza,  ottimo per essere imbottito; Friuliano, di colore beije e rugoso, Grey Zucchini verde chiaro con puntini bianchi; tutte le zucchine offrono sempre il meraviglioso spettacolo dei loro fiori dal colore brillante, aranciato, suggerimenti per mille ricette. 

Per i lettori di salernonews24, lo chef Marianna Sessa, ci propone questo venerdì la ricetta Grey Zucchini e fiori dai toni aranciati.

Per la preparazione dei ravioli
Farina 00 250gr
Uova 2 più un tuorlo

Per il ripieno
150 gr di ricotta di bufala
50 gr di parmigiano
30 gr di basilico
Sale qb
Pepe qb

Per la salsa
Zucchine 300gr
12 fiori di zucca
Un scalogno medio
Un acciuga
Basilico
Olio evo
Sale qb

Procedimento
Per i ravioli, mettiamo su di un tagliere la farina a fontana e nel centro le uova. Lavoriamo incorporando man mano le uova con la farina.
Preparato l’impasto che dovrà risultare liscio ed omogeneo, lo facciamo riposare in frigo, ricoperto da una pellicola, per almeno mezz’ ora.

Ripieno
Lavoriamo la ricotta in modo che diventi come una crema e inseriamo tutti gli ingredienti .
Il risultato deve essere una farcia omogenea in tutti i suoi ingredienti.
Procediamo nel fare la sfoglia, attenti a non farla troppo sottile perché il raviolo potrebbe rompersi in cottura.
Ritagliamo la sfoglia in tanti discetti di circa 3-4 cm di diametro, mettiamo al centro il ripieno e ricopriamo facendo attenzione nel fare uscire bene l’ aria dalla pasta , quando chiudiamo.

Per la salsa
Mettiamo a riscaldare l’olio sciogliendoci l’ acciuga dentro, tagliamo lo scalogno a cubetti e lo mettiamo in padella. Un volta appassito vi aggiungiamo le zucchine, sempre tagliate a cubetti.
Facciamo  rosolare un pò, poi abbassiamo il fuoco, facendo attenzione che non si attacchi. Se l’abbiamo possiamo aggiungere un po’ di brodo vegetale oppure semplicemente un po’ d’acqua. Saliamo e lasciamo andare fino a quando le zucchine non saranno morbide e cremose. Quando la cottura sarà quasi ultimata aggiungiamo i fiori di zucca e il basilico

Prepariamo i ravioli,  li togliamo un po’ al dente dall’acqua, lasciamo mantecare all’interno della salsa, aiutandoci con un po’ di acqua di cottura. Concludiamo mettendo altro  formaggio grattugiato.
Buon appetito!

 

Foto: Pixabay Licence

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui