Condannato il Sindaco di Agropoli e quattro amministratori per danno erariale.

0
0

Franco Alfieri, sindaco di Agropoli e altri quattro amministratori: Mauro Inverso, Marialuisa Amatucci, Biagio Motta, Agostino Sica, sono stati ritenuti responsabili di aver procurato all’Ente amministrativo un danno erariale, quantificato dall’Organo Giudiziario Amministrativo, di 40.000,00 euro. Per questo, la Corte dei Conti, sezione Giurisdizionale per la Campania, su segnalazione del Nucleo di Polizia Tributaria della GFD di Salerno, ha emesso la condanna.
L’accertamento del danno erariale, da parte dei Finanzieri, è scaturito da una più complessa attività di contrasto nei confronti di un sodalizio criminale, originario del comune cilentano ed operante su tutto il territorio nazionale, che consentì la confisca di tre beni immobili, autovetture, conti correnti bancari, preziosi, attività commerciali per un valore di oltre sedici milioni di euro.
La consegna degli immobili all’Ente è avvenuta nel 2008 e nell’ ottobre del 2012 si registra l’intervento dei Finanzieri. In questo lasso di tempo, sindaco ed amministratori, hanno omesso di compiere gli atti necessari al corretto impiego dei tre immobili confiscati. Non si è provveduto ad iscrivere gli immobili confiscati nel patrimonio indisponibile del Comune, non si è provveduto allo sgombero degli stessi, consentendo che venissero utilizzati, determinando, dunque, una inutile spesa per i canoni di locazione, corrisposti per l’utilizzo di strutture private. Questa spesa poteva cioè essere evitata impiegando gli immobili confiscati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui