Casciello (FI) interroga il Ministro dell’Istruzione: “Scuole, rispettare il criterio di meritocrazia per i direttori dei servizi generali e amministrativi”

0
9
“In Campania vi sono da assegnare 212 posti da Direttore dei servizi generali e amministrativi all’interno delle scuole, per l’anno 2021/2022, e non possono essere attribuiti senza alcun criterio di meritocrazia. Vanno rispettati gli esiti dei concorsi”. Lo afferma l’onorevole Gigi Casciello, parlamentare di Forza Italia e componente della Commissione Cultura alla Camera, nel presentare un’interrogazione al Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi.
L’onorevole Casciello, infatti, segnala come le istituzioni scolastiche campane, per colmare con urgenza la vacanza di posti di Direttore dei servizi generali e amministrativi – in acronimo Dsga, la figura direttiva più importante e con le maggiori responsabilità dopo il dirigente scolastico – optino per il “sistema degli interpelli agli assistenti amministrativi”, anziché rivolgersi ai vincitori di concorso inseriti nelle graduatorie di merito.
“Una violazione della meritocrazia, nei confronti dei vincitori di un concorso, difficile e lungo, che non fa onore a uno Stato di diritto”, scrive l’onorevole Casciello chiedendo al Ministro “quali iniziative intenda adottare al fine di colmare con urgenza la vacanza di posti e di dar seguito, già per l’anno scolastico 2021/2022, allo scorrimento delle graduatorie di merito dei Direttori dei servizi generali e amministrativi o, in subordine, di riservare, negli interpelli, la precedenza ai vincitori di concorso Dsga”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui