Chissà cosa sogni quando tutto tace-poesie di Rita Pacilio

0
72

I camici verdi gli camminano accanto

è una lenta collina che si muove
lacci e aghi senza aroma
a febbraio che trascorre svelto.

 

Dietro i vetri nessuno suona flauti

ormai le croste sono piaghe
se il capo sui ciottoli non fa rumore

allora i pensieri sono altrove.

Chissà cosa sogni quando tutto tace.

(da Gli imperfetti sono gente bizzarra, La Vita Felice 2012)

***

La voce è una pietra nera

Billie dormiva anche di giorno

l’alcool lascia segni sulle gote

nel baffo tirato senza grazia

– la riluttanza della fede fallace –

 

si sdraiava con il corpo senza-corpo

nella stanza infantile dell’allodola

a otto anni sul pavimento del night

ingoiava i suoni e le interferenze

 

si trattenevano i singhiozzi nella voce

alta e nera di seppia. L’eleganza possibile

pettinava le particelle scure della storia

per abbassarle nella parola intima

 

basta questo per possedere la vita

ripetuta nella continuazione del chorus

laborioso, improvvisato, meditato piano

quando il sole dilata il centro e il suo chiodo.

 

Billie Holiday, detta Lady Day (1915 – 1959), è stata una cantante statunitense fra le più grandi di tutti i tempi nei generi Jazz e Blues. Infanzia travagliata e dolorosa, a soli quindici anni, iniziò la sua carriera di cantante nei club di Harlem. Il suo stile è connotato da una vena sofisticata e da un timbro espressivo discorsivo, quasi recitativo, flemmatico. Unica nella sua interpretazione melodica del chorus è considerata la regina dell’improvvisazione.

 

(da Il suono per obbedienza, Marco Saya Edizioni 2015)

***

Sapevano da tempo la direzione

dell’ultimo litigio
uscito dalla bile in segno di protesta

parole a toni bassi dalla fossa

(scampavamo al timore di saperci morti)

fino alla pezza sulla bocca gialla.
Ieri bisbigliava al cellulare
a modalità “silenzioso” che la festa
è finita.
Concludere la libertà per uscire fuori

andare in pace, disfarcene.

(da La venatura della viola, Ladolfi 2019)

 

Rita Pacilio (Benevento, 1963) è poeta e scrittrice. Sociologa di formazione e mediatrice familiare di professione, da oltre un ventennio si occupa di poesia, musica, letteratura per l’infanzia, saggistica e critica letteraria. Direttrice del marchio Editoriale RPlibri è Presidente dell’Associazione Arte e Saperi. Ha ideato e coordina il Festival della Poesia nella Cortesia di San Giorgio del Sannio. È stata tradotta in nove lingue. Sue recenti pubblicazioni: Gli imperfetti sono gente bizzarra, Quel grido raggrumato, Il suono per obbedienza, Prima di andare, La principessa con i baffi, L’amore casomai, La venatura della viola.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui