Giorgia Lepore vince il Premio Barliario 2019

0
8

Terminata la V edizione del SalerNoir Festival le notti di Barliario-

E’ Giorgia Lepore, pugliese di Martina Franca, la vincitrice del Premio Barliario del SalerNoir Festival. Il suo noir “Il compimento è la pioggia”, Edizioni e/o, ha battuto in finale “La verità comoda” dell’umbro Domenico Carpagnano, pubblicato per i tipi di Bertoni editore. I premi sono stati consegnati sabato sera, alla presenza di un testimonial d’eccezione, Massimo Carlotto, uno dei maestri del noir italiano, nell’ambito di una cerimonia svoltasi nel salone di rappresentanza della Fondazione Filiberto e Bianca Menna, sul lungomare Trieste. La graduatoria del Concorso, a cui hanno partecipato oltre quaranta scrittori di ogni parte d’Italia con i loro volumi, è stata determinata dal voto di una giuria tecnica rappresentata, alla serata finale, dal presidente della Fondazione Filiberto e Bianca Menna, Claudio Tringali, dalla giornalista Carla Errico, e dal professor Alfonso Conte, docente dell’Università di Salerno.

Premi speciali della giuria popolare, composta da “lettori forti” segnalati dalla libreria La Feltrinelli di Salerno, sono andati a Pasquale Ruju, con “Stagione di cenere”, Edizioni e/o; Gian Luca Campagna, con “Il profumo dell’ultimo tango”, Historica Edizioni; Alessandro Maurizi, con “Roma e i figli del male”, Fratelli Frilli Editori; Fabio Mundadori con “Ombre di vetro”, Damster edizioni; Sara Ferri, con “Dimentica la notte”, Alter Ego Edizioni; Andrea Nagele con “Grado sotto la pioggia”, Emons Edizioni;  Luca Poldelmengo con “Negli occhi di Timea”, Edizioni e/o.

Nella prima parte della serata, che è stata presentata dai giornalisti Massimiliano Amato e Cinzia Ugatti, con letture dei testi vincitori a cura dell’attore Matteo Amaturo e della stessa Ugatti, sono stati premiati, dal presidente della Fondazione Carisal Alfonso Cantarella, gli studenti che si sono imposti nel Concorso “Barliario per le Scuole”, riservato agli studenti dei Licei salernitani che si sono cimentati con short stories “nere” ambientate nel Centro storico di Salerno. Vincitrice del Concorso è risultata essere Chiara Maria Lombardi, della classe III B del liceo Classico Francesco De Sanctis, autrice del racconto “Il Fiocco blu”. Al secondo posto, Gianluca Cilenti, della III C del liceo Classico Torquato Tasso, con il racconto “Pochi metri”. Terzo premio a Maria Rosaria Naddei e Caterina de Nicolellis, della III E del liceo Torquato Tasso, autrici del racconto “L’Altra Metà”. Menzione speciale a Maria Grazia Rispoli, III B, liceo Francesco De Sanctis, per il racconto: “Colore della passione o colore del dolore”. Il concorso per le scuole, vero fiore all’occhiello della rassegna salernitana dedicata alla letteratura gialla, noir e poliziesca, è stato fortissimamente voluto dal presidente Cantarella, il quale ha annunciato che tutti i racconti che hanno partecipato alle prime due edizioni del Premio (nel 2019 sono stati 32) saranno raccolti in un volume.

La cerimonia di premiazione ha fatto registrare una grande presenza di pubblico. Sono intervenuti il Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Salerno, Leonida Primicerio, che ha consegnato il premio alla vincitrice del Concorso, sottolineando come il mestiere del magistrato, soprattutto inquirente, e quello dello scrittore di gialli e noir, in fondo, si assomiglino; il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, che ha premiato il secondo classificato; il vicesindaco Eva Avossa, il presidente del Rotary di Salerno, Enzo Caliendo, la presidente dell’Hinner Wheel, Diana Sardone, la dirigente scolastica del liceo classico Torquato Tasso, Carmela Santarcangelo. Presente in sala anche una folta e qualificata rappresentanza del mondo giornalistico salernitano e molti rappresentanti di associazioni operanti nel campo della diffusione della cultura, molte delle quali partner del SalerNoir Festival. Direttrice artistica del Premio è la scrittrice Piera Carlomagno, presidente dell’Associazione “Porto delle Nebbie”; direttrice organizzativa, Rosanna Belladonna, presidente dell’Associazione “Amici della Fondazione Filiberto e Bianca Menna”.

SalerNoir Le Notti di Barliario non si ferma, anzi continua con presentazioni e reading del meglio della produzione narrativa di genere, “processi” agli autori, talk show tematici e iniziative speciale, tra le quali va segnalato l’allestimento di un’opera teatrale noir in programma sabato prossimo, 11 maggio, al Teatro delle Arti di Salerno. Gran finale il 30 maggio, con la consegna del Premio Attilio Veraldi alla carriera allo scrittore, sceneggiatore e autore televisivo Carlo Lucarelli.

Redazione SalernoNews24.it                                         

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui