Fase 2, i motociclisti si riprendono la strada

0
103

-di Antonio Iovane-

Il primo giro non si dimentica, un anno il 2020 da ricordare e da dimenticare. Dopo tre mesi di quarantena dettata dall’emergenza sanitaria firmata Covid-19, i i motociclisti si riprendono la strada, ma con una prudenza ed una timidezza estranea ai centauri.

La volontà era quella di ricominciare,  ma in sicurezza, con distanziamento e mascherine. Così, anche la famiglia più rumorosa e affettuosa ha dovuto cambiare le sue abitudini e riscrivere i rapporti interpersonali.

 

 

Il primo giro a Salerno dopo la quarantena, organizzato dal motor blog Dobermannstyle con la sua decennale esperienza in fatto di raduni motociclistici,  ha avuto un approccio mistico, la meta: il Santuario di Montevergine, per un pensiero a tutti coloro che hanno sofferto e che ci hanno lasciato. Sui volti di tutti noi motociclisti si leggeva una stanchezza fisica e mentale, i mesi rinchiusi hanno lasciato un segno.

Una fila spontanea di moto ha riempito quindi  le tante curve che da Mercogliano portano al Santuario, immersi nella natura, l’eco delle moto rimbombava come un segnale, un tam tam per tutti quelli che vogliono riprendere a vivere. La tribu’ delle due ruote c’è!

In Campania, infatti, gli appassionati di moto ci sono, sono tanti e condividono una passione indistruttibile che  rende il gruppo  sempre più coeso. In base ai prossimi decreti saranno organizzate altre uscite di gruppo. La prossima, in collaborazione con Lynphis Ride,  ci porterà verso il Nord-Est della Campania, tra natura, laghi, fiumi…E poi li racconteremo questi attimi attraverso scatti dal grande fascino. Un modo per restare uniti, rispettando i decreti.

 

Fotografie a cura di Antonio Iovane.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui