L’importanza della musica nella scuola, l’eccellenza del CoMVass di Roccapiemonte

0
21

Verticalizzazione strumento musicale: eccellenza del CoMVass

“La musica è l’essenziale dell’uomo, il suo sguardo sul mondo” (A. Schopenhauer).

Parte da questa certezza il progetto di musica in verticale, promosso dall’istituto comprensivo “Mons. Mario Vassalluzzo” di Roccapiemonte, diretto dal Dirigente Scolastico Anna De Simone.

Un percorso di continuità e orientamento che vede coinvolti, attraverso la dimensione di un concreto fare e nell’insieme dei suoi processi percettivo, cognitivo, affettivo, creativo, gli alunni del CoMVass a partire dalla scuola dell’infanzia fino alla scuola primaria e secondaria di I grado.

La musica, dunque, entra in gioco da subito nella costruzione del curricolo verticale con un piano di interventi graduali e secondo un percorso progressivo, scandito in tappe successive, utilizzando esperienze già in atto e professionalità presenti a scuola.

Il progetto formativo, portato avanti dalle docenti di strumento Annabruna Corrado (violoncello), Francesca Ingenito (pianoforte), Gloria Farina (Violino) mira a dare alla musica uno spazio considerevole, accompagnando gli allievi, fin dalla scuola dell’infanzia, nell’universo dei suoni. Fare musica al CoMVass significa offrire una ulteriore opportunità di crescita, una nuova occasione per educare all’espressione del sé, sviluppando dimensioni operative e cognitive dell’apprendimento, oltreché un patrimonio di valori socialmente condivisi.

Le attività progettate per la scuola dell’Infanzia si inseriscono nell’ambito del PON FSE Competenze di base 2 “Tattiche e didattiche per stare bene insieme” come ampliamento dell’offerta formativa dell’istituto per favorire il rinnovamento delle metodologie e pratiche didattiche nel campo della musica. Durante il loro svolgimento, previsti laboratori di ascolto ed esplorazione dei suoni privilegiando canto, movimento, suoni del quotidiano insieme a quello degli strumenti musicali.

Esperienze che di certo stimolano, divertono e incoraggiano un setting relazionale che ha destato l’interesse dei piccolissimi dell’infanzia.

Nella scuola primaria e secondaria, le attività, ponendosi in continuità, privilegiano, attraverso la promozione dell’intelligenza musicale, competenze legate alla produzione anche in collegamento ad altri linguaggi. E nonostante le difficoltà operative e organizzative dovute all’emergenza in atto, anche quest’anno le situazioni di apprendimento progettate hanno coinvolto integralmente i discenti con lo svolgimento di compiti significativi e a forte valenza educativa.

La musica al CoMVass, dunque, rappresenta un indiscutibile valore aggiunto, un percorso possibile dalla scuola dell’infanzia… “una rivelazione…la più alta, più di qualsiasi saggezza e di qualsiasi filosofia” come amava definirla Beethoven.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui