Alfano I: “Filosofando con i bambini per una Critica della Ragion Puerile”

0
40

Si concluderà oggi,  mercoledì  4  maggio dalle ore 9,00 alle 12,00   presso la Villa Comunale di Salerno il percorso di Filosofia con bambini  realizzato  in questo anno di ripresa delle attività di P.C.T.O ( percorso per le Competenze Trasversali  di Orientamento) del Liceo “Alfano I” Indirizzo Scienze Umane con la  scuola primaria  dell ‘I.C. “G. Barra” di Salerno.

Un’esperienza molto importante già realizzata in alcune scuole  di Salerno e provincia  e  che ha visto la realizzazione di un testo che ne documenta il percorso didattico e pedagogico.

Il percorso di  questo anno scolastico si è svolto con  i bambini  della  scuola “G. Barra”, delle  classi terze, quarte e quinte  guidati  dai docenti e dagli studenti  della   classe   quarta  C  Scienze umane del liceo  “Alfano “ in  cinque incontri in presenza,  che  hanno  visto coinvolti  e partecipi tutti i suoi protagonisti in una  riflessione collettiva sui concetti   filosofici,   con storie, racconti,  dialoghi, brainstorming sulle parole chiave scelte dai bambini.

Gli studenti hanno presentato ai bambini  fiabe e racconti  dedicati ai concetti di libertà, vita, natura,  giustizia  e pace, con semplici drammatizzazioni e dialoghi socratici.  In  aula  infatti hanno ospitato  alcuni alunni che  rappresentavano Socrate e Platone, Talete ed Aristotele,  per discutere sui problemi attuali o su  argomenti d’altri tempi, sempre  vicini alle curiosità dei bambini. Entusiasmo e   grande partecipazione hanno caratterizzato il percorso didattico  metodologico, durante il quale  hanno operato  in gruppi di lavoro, con ruoli  diversificati e  uniti  per una finalità  comune,  quella di realizzare  un elaborato finale, che  oggi 4 maggio, immersi nel verde e nella natura della  villa comunale cittadina presenteranno a genitori, maestri,  compagni  di   scuola.

Sfileranno  con le loro storie ideate e drammatizzate sui colorati cartelloni,  dialogheranno  come nelle  antiche  agorà greche tra loro , si interrogheranno  sul senso di giustizia e libertà  con i colori delle bandiere italiana, europea e ucraina,  ma soprattutto  immersi in un virtuale arcobaleno,  illuminato dalla parola chiave più gettonata   da tutti, “PACE”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui