Al Circolo Canottieri Irno l’incontro annuale degli ex Allievi Tasso

0
249

Incontri e cultura- di Claudia Izzo

Un momento di condivisione, di aggregazione, per  ricordare l’appartenenza ad uno stesso percorso di studi, quello presso il Liceo Torquato Tasso: questo e tanto altro ancora è alla base dell’incontro annuale dell’Associazione “Ex Allievi Tasso”, associazione che vanta nella veste di ideatore,  promotore e presidente, l’avvocato Roberto Mignone.

Tenutosi presso il Circolo Canottieri Irno, in questo inizio di ottobre, l’incontro ha visto, come ogni anno, ex professori ed ex studenti incontrarsi per costruire insieme percorsi culturali. Sono lontani gli anni delle interrogazioni, i ragazzi sono cresciuti, hanno maturato i loro studi universitari, ognuno ha rincorso le proprie passioni e si discorre insieme.

Rigorosamente tutti ex allievi Tasso. Come ex allieva del Liceo De Sanctis, mi calo in questa realtà che aggrega,  e fa riflettere. Ad accogliermi, un coinvolgente avvocato Mignone che per cinque anni è stato Presidente del Consiglio d’Amministrazione, dal 1995 al 2000, quando la figlia Claudia, oggi astrofisica del team ESA (European Space Agency) frequentava il Liceo. L’avvocato accoglie gli invitati con l’entusiasmo che lo contraddistingue, accanto, la moglie, Alessandra Ferraiolo, docente di Lingua Inglese, quella ragazzina incontrata una mattina di un po’ di anni fa nell’Aula Magna del Liceo, durante un collettivo. Da allora, procedono l’una al fianco dell’altro.

“L’associazione ha voluto aderire nella creazione di un connubio con il Circolo Canottieri Irno, contenitore cittadino di prestigio per organizzare eventi culturali. E’ questa una sede storica, un tempio che affaccia sul mare della nostra Salerno, è il nostro futuro” ha commentato il Presidente. “Questo raduno, convivio annuale, è per noi una sorta di appuntamento d’inizio d’anno scolastico, in fondo siamo ex allievi, ma siamo ancora presenti e lo dimostriamo con le nostre iniziative. Le nostre emozioni sono tutte  nell’essere qui e vedere il sorriso di questi giovani che seguono le nostre idee e quando i giovani seguono le idee dei meno giovani vuol dire che l’idea ha un valore … L’associazione nasce proprio per questo; mi resi conto di poter offrire opportunità agli allievi del Tasso tramite le iniziative e insieme promuoviamo eventi che parlino di cultura, come “La Sirena”, l’ultima rappresentazione scenico- teatrale  tratta dal racconto di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, realizzata sempre presso il Circolo Canottieri. Dobbiamo promuovere cultura ed il tutto avviene con questo ritorno delle esperienze, gli ex allievi parlano dei loro percorsi, dei loro obiettivi. Il sogno per le generazioni future è dunque di continuare ad investire nella cultura, vero tesoro dell’umanità”.

Per il dr Giovanni Ricco, in duplice veste di ex allievo e di Presidente del Circolo Canottieri Irno, “in un’epoca di globalizzazione in cui si tende a perdere l’identità è rilevante l’orgoglio e l’emozione del recuperare quest’ultima, il senso di appartenenza.”

Per  il giovane Ing Chimico Paolo Trucillo, vice presidente dell’Associazione, relatore del giornale nato per dar voce alle diverse iniziative, assegnista di ricerca presso la Federico II,  è pura gioia essere in questo contesto, lui che, subito dopo aver sostenuto gli orali della licenza liceale, si iscrisse all’associazione.

Per la Prof. Maria Teresa Volpe Amarante, il connubio dell’associazione con  il Circolo Canottieri è una realtà importante per la città tutta di Salerno, che dovrebbe essere sempre un centro di comunicazione in un momento di impoverimento culturale, utilizzando bene questi spazi, proprio perché è la città stessa che ne ha bisogno. “Sono stata una docente molto severa” ha affermato, ” ma i giovani li ho sempre intorno, sono il futuro…”

E come ogni anno, anche per questa occasione è stato realizzato un bellissimo piatto in ceramica, donato ai presenti dalla socia  Mariella Siano, ceramic designer salernitana, in arte Marsia.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui