Intervista a Federica Caiazza, la giornalista salernitana con la passione per la MODA in China

0
37

-di Marianna Giugliano-

MODA in China è la prima newsletter italiana, gratuita, sulla moda cinese nata da un’idea di Federica Caiazza, giornalista di moda.

Federica nasce a Salerno e studia a Napoli dove si laurea in studi comparati, inglese e cinese, all’Università degli Studi di Napoli “L’orientale”. Da sempre, però, il suo obiettivo è quello di diventare giornalista di moda e infatti, subito dopo la laurea, nel 2016, si trasferisce a Londra per seguire un corso di specializzazione in Fashion Media presso il Condé Nast College. Grazie ai suoi studi, riesce ad ottenere uno stage presso le redazioni londinesi di British VOGUE e Harper’s Bazar (un’altra importante rivista di moda). Dopo queste esperienze prosegue con gli stage presso le redazioni di altre importanti riviste come Grazia UK, House&Garden e Brides. L’anno dopo, al rientro in Italia, inizia (e continua tutt’ora) a collaborare con ELLE Italia e da dicembre dello scorso anno scrive anche per Cosmopolitan Italia.

Da dove parte il progetto MODA in China?

Questo progetto  MODA in China, parte proprio dalla  passione per il giornalismo di moda e la cultura orientale che mi ha portato ad una tesi specialistica come lancio di VOGUE in Cina. Credo che sia quasi impossibile oggi parlare di moda in Cina (e lo facciamo spesso!) senza conoscere davvero il trascorso storico e sociale di un paese dalla cultura millenaria. –  – Spesso la prima associazione – errata – che si tende a fare tra le due cose è quella del Made in China. Ma vi siete mai chiesti se esiste (e com’è, soprattutto) il Created in China? E quali difficoltà hanno incontrato a tuttora incontrano i designer cinesi in un mondo che tende a essere (tristemente) eurocentrico? Ecco, insomma.

La  prima puntata della newsletter iniziata l’8 aprile, perchè?

In realtà la data di inizio non è stata scelta casualmente poichè l’8 è un numero considerato fortunato. Infatti, secondo la cultura cinese, il numero 8 è associato alla buona salute, alla prosperità e al successo poiché la sua pronuncia “Ba” è molto simile alla parola “Fa” che significa “prosperare”.

Cosa intendi trasmettere con queste newsletter?

Con la mia newsletter voglio smantellare lo stigma del Made in China e portare l’attenzione sulle nuove generazioni di designer e creativi cinesi che cercano spazio in un sistema moda ancora troppo eurocentrico.

In questa newsletter, ogni primo e terzo giovedì del mese, si parlerà di tutto ciò che riguarda la moda e il lusso in Cina e ci verranno offerti degli spunti per comprendere al meglio la cultura cinese attuale partendo da un’intervista rilasciata nel 2014 dall’ex direttrice di Vogue Cina Angelica Cheung in cui racconta della grande “mancanza di creatività e femminilità che seguì dopo il 1976” al termine della rivoluzione culturale cinese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui