Estate 2020: Dior e il nuovo Pop Up Store di Capri

0
306

Il 27 Giugno è stato inaugurato il nuovo pop-up store di Dior nell’isola di Capri.-di Marianna Giugliano

Questo negozio è una vera e propria terrazza sul mare, situato in una location molto suggestiva: Il Riccio Restaurant & Beach che fa parte del Capri Palace Jumeirah (un hotel 5 stelle lusso situato ad Anacapri, il punto più alto dell’isola da cui è possibile vedere tutto il Golfo di Napoli) ed è raggiungibile solo via mare con un servizio barca aggiunto appositamente.

Le pareti sono ricoperte dal tessuto toile de jouy, che riprende uno stile d’epoca francese del XVIII secolo, ricamato a mano e rilanciato durante la sfilata della collezione Cruise presentata in Puglia lo scorso luglio.

Lo stile toile de jouy era molto amato dai reali francesi che iniziarono ad indossare abiti ricamati con questo tipo di disegno. Dior l’ha reso più moderno, aggiungendo alle scene tipiche di questo stile, dei disegni che rappresentano animali selvatici e che risaltano come delle incisioni. I colori, invece, sono quelli tradizionali come il blu o il rosso mischiati però con tonalità come il nero o il beige in modo da risaltarne ancora di più l’eleganza e raffinatezza.

Nel pop-up store troviamo anche gli oggetti della collezione Dior Maison: lettini, ombrelloni e cabine, personalizzati e decorati per l’occasione con i motivi toile de jouy e strisce bayadère che contribuiscono ad esaltare la bellezza del luogo. Il tutto è accompagnato dalla presenza di arredamenti in bambù e cannage, ceramiche rotte andando a sottolineare il legame che c’è tra la maison francese e l’artigianato locale.

Anche il cannage, come il toile de jouy, è uno stile molto amato da Dior: infatti nel 1947, in occasione della sua prima sfilata, Christian Dior aveva preparato delle sedie dorate in stile Napoleone III con una seduta in cannage per far accomodare clienti e giornalisti nella sua boutique. Quel giorno, senza neanche rendersene conto, andò a creare una sorta di “codice” che tutt’oggi è emblematico dell’inconfondibile stile Dior tanto da poterlo ritrovare in particolar modo negli oggetti come piatti o bicchieri.

Nel negozio è possibile trovare anche delle capsule della collection Dioriviera firmata da Maria Grazia Chiuri al cui interno sono contenute: t-shirt marinière (a strisce marinare con su scritto i nomi di tipiche destinazioni estive come ad esempio Saint Tropez, Mykonos o Forte dei Marmi), accessori e le iconiche borse Dior Book Tote, Saddel e Diorcamp con dei motivi ispirati ai disegni di Pietro Ruffo (artista poliedrico, autore anche di acquerelli) per la linea Dior Around the World in cui la stella portafortuna di Dior viene trasformata ed inserita in una specie di mappa che collega cielo e terra e continenti e costellazioni. Il tema di questa collezione è senza dubbio il viaggio immaginato nelle sue sfaccettature più romantiche e stravaganti.

Insomma, come è scritto nel sito stesso di Dior, queste nuove collezioni sono la “promessa di un’estate infinita e delicato omaggio alla filosofia della dolce vita” e la “celebrazione dell’arte di viaggiare in stile Dior”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui