Instagram : il mondo dentro una fotografia

Aprile 1, 2017 0 Comments Il terzo occhio 784 Views
Instagram : il mondo dentro una fotografia

 

Non credo ci sia bisogno di spiegare cosa sia Instagram, ma,  poiché sono convinto che non bisogna mai trascurare l’ovvio, provo a farlo.

Instagram è sostanzialmente un social network dove la condivisione non passa attraverso il testo o un pensiero scritto, ma attraverso le immagini. Quando è nato si potevano condividere solo fotografie, ma  stare al passo con i tempi è fondamentale e oggi si possono condividere anche i video.

C’è chi condivide le immagini dei propri affetti, chi della propria città e se avete una passione per gli animali domestici, Instagram è un pozzo senza fondo. Ad oggi le immagini presenti su con l’hashtag #cats (gatti) sono circa 47.000.000. Si avete letto bene 47 milioni!

La cosa interessante è l’aspetto fotografico che voglio sottoporre all’attenzione del lettore.

Mentre negli altri social ci si può più o meno dilungare con una propria riflessione, qui no. Tutto è in uno scatto. In un momento. In un attimo.

Se la fotografia è “l’arte di cogliere l’attimo” come diceva Henry Cartier Bresson, sicuramente possiamo asserire che questa arte è la vera missione del social network. In uno scatto è possibile catturare e condividere con altri umori, pensieri, riflessioni e stati d’animo.

Nel tempo i contenuti di Instagram hanno acquisito una tale importanza che molti photo-editor di importanti riviste cercano proprio qui, in questo specifico luogo della realtà virtuale,  i fotografi del futuro, quelli che molto probabilmente diventeranno famosi grazie alle collaborazioni con le loro riviste e i loro siti internet. Il caso più eclatante è quello di @bydvnlln. Il suo nome vero è Devin Allen ed è diventato famoso per una foto postata su Instagram durante gli scontri di Baltimora nel 2015. Quella foto fu scelta dalla prestigiosa rivista TIME per la prima pagina di un numero dedicato proprio a quegli episodi.

Quel momento ha segnato un vero e proprio spartiacque nel mondo dell’editoria e non solo.

È il segno che i social stanno assumendo un’importanza che va ben oltre la condivisione di momenti privati. Forse raccontano meglio di altri il mondo che ci circonda. È chiaro che non sono più i luoghi dove ci si ritrova solo per raccontare il proprio essere, ma è lo spazio nel quale si racconta il nostro tempo, così come lo viviamo giorno dopo giorno, trasportando alternativamente la realtà delle immagini prima nel mondo virtuale e poi nuovamente in quello reale.

Ovviamente in strutture con numeri da capogiro come quelli di Instagram (ma questo vale anche per gli altri social come Facebook e Twitter, per citare solo i più famosi) eseguire controlli di qualità è estremamente difficile e per questo se si va alla ricerca di immagini bisogna osservare molto e con molta attenzione onde evitare di cadere facili prede di qualche “fake”. Ma la fotografia, se non è alterata con effetti speciali, è sempre sincera. In ogni caso anche di fronte alla più sfacciata manipolazione fotografica, se è dichiaratamente fatta di proposito, con competenza professionale e onestà intellettuale, è possibile cogliere del buono, ed entrare in un mondo irreale che diventa reale solo nella nostra immaginazione. Dunque se volete mostrare al mondo i vostri scatti pensate a Instagram, potreste essere voi le prossime star della fotografia internazionale.

 

Umberto Mancini

 

Fotografia di Umberto Mancini

Lungomare di Salerno-particolare

 

 

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply