A Salerno “URBS PICTA”, fotografie per raccontare l’abbandono delle periferie

0
64

Il prossimo sabato 12 ottobre si inaugura presso la fondazione Menna di Salerno, via lungomare Trieste 13, la mostra fotografica URBS PICTA.

Gli autori delle foto sono Antonio Caporaso e Jacopo Naddeo, fotografi salernitani che attraverso 50 fotografie propongono la loro idea sul come dare nuova vita alle periferie abbandonate della loro città, e non solo. Quello che propongono può essere spunto di riflessione per qualsiasi periferia abbandonata.

 

Raccontano attraverso i loro scatti come i writer, ovvero quegli artisti che con l’uso di spray e bombolette attraverso l’arte della scrittura raccontano il loro modo di vedere le cose, si siano appropriati delle periferie ma in qualche modo abbiano dato nuova vita a questi spazi abbandonati.

I writer in questi anni spesso sono stati demonizzati ed accusati anche di gravi reati. Quello che i due fotografi propongono è di vedere con nuovi occhi, di usare un nuovo sguardo, per vedere cose che conosciamo e quindi provare a capire meglio quello che ci circonda. Le foto raccontano come anche chi non è writer, abbia a modo suo fatto uno scempio degli spazi urbani realizzando opere e strutture abbandonate, mai utilizzate che diventano solo un inno allo spreco del denaro pubblico. I writer entrano in questi spazi e ridanno vita, colore e spesso anche gioia a contesti che molto spesso tutti noi non vogliamo vedere. Ridanno dignità a spazi degradati ed abbandonati.

E’ un sano invito alla riflessione sui tempi che viviamo e su come l’arte e la bellezza, ancora una volta, possano diventare il motore per dare nuova vita alle cose e a noi stessi.

Insomma, andatela a vedere e soprattutto pensate mentre guardate. L’arte serve a riflettere e a conoscer meglio il tempo che viviamo

Orario di apertura al pubblico: dal 13 al 26 ottobre; dal lunedì al venerdì/Ore 10,00-13.00 Il pomeriggio su appuntamento

Umberto Mancini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui