A Napoli la premiazione dei “Nastri D’Argento 2022”

0
40

“Il cinema ha cambiato formato”.

Con questo claim si è inaugurato a Napoli un torrido weekend dedicato ai Nastri d’Argento, manifestazione che premia i migliori prodotti televisivi della stagione che volge al termine.

Prima della manifestazione ufficiale che si svolgerà stasera nel Teatro di Corte del Palazzo Reale di Napoli, nel pomeriggio c’è stata una conferenza stampa per gli addetti ai lavori che ha presentato buona parte dei premiati e dei premi assegnati.

Era presente il meglio della nostra cinematografia: Luca Argentero, Eduardo Scarpetta, Monica Guerritore, Max Tortora, Gabriele Muccino e tanti altri venuti a celebrare le serie tv che oramai nulla hanno da invidiare alla produzione cinematografica “tradizionale”.

La manifestazione per forza di cosa doveva svolgersi nella nostra città e nella nostra Regione perché oramai Napoli è un brand che dal punto di vista televisivo ha forti attrattive sia per i produttori che per gli attori.

Chi vota i Nastri d’Argento sono i Giornalisti Cinematografici Italiani che hanno così deciso:

A casa tutti bene – La Serie di Gabriele Muccino e Le fate ignoranti di Ferzan Özpetek sono le migliori tra le Grandi Serie 2022 .

‘Nastro dell’anno’ per la serie più innovativa a Zerocalcare per Strappare lungo i bordi. Per Vita da Carlo la più votata tra le ‘serie original’, Nastro per Carlo Verdone.

Per i diversi generi narrativi i Nastri vanno a I bastardi di Pizzofalcone tra i titoli ‘Crime’, DOC – Nelle tue mani tra i ‘Dramedy’, Bangla per la ‘Commedia’ e per i ‘Film tv’ a Yara e Sabato, domenica e lunedì. Vincono i Nastri per i migliori attori protagonisti Maria Chiara Giannetta (Blanca) e Luca Argentero (Doc – Nelle tue mani) e per i non protagonisti Ambra Angiolini e Anna Ferzetti (Le fate ignoranti), Monica Guerritore (Vita da Carlo – Speravo de morì prima), Eduardo Scarpetta (L’amica Geniale – Storia di chi fugge e di chi resta) e Max Tortora (Tutta Colpa di Freud – Vita da Carlo). Inoltre, riceveranno i Premi Biraghi – Serie i due esordienti Caterina De Angelis e Antonio Bannò scelti dal Direttivo SNGCI, che ha anche assegnato Nastri speciali all’autrice Lisa Nur Sultan e all’intero cast femminile di Studio Battaglia: Barbora Bobulova, Lunetta Savino, Miriam Dalmazio, Marina Occhionero e Carla Signoris. Il produttore Domenico Procacci vince come ‘miglior regista esordiente’ per Una squadra.

Sono state 12 le serie produttivamente più significative e ambiziose dell’anno candidate al premio per la Miglior Serie 2022 e 16 in tutto i titoli che, nei generi più seguiti, hanno conquistato nelle ultime stagioni l’attenzione del grande pubblico. I Giornalisti Cinematografici hanno votato i protagonisti della seconda edizione fra titoli che hanno trasformato stile e contenuti dello storytelling nonchè il mercato audiovisivo e la platea televisiva tradizionale con un nuovo modo di ‘fare cinema’ firmato anche dai grandi autori.

Umberto Mancini

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui