“Spegnete i pc, parlate tra voi”: la bella Jennifer Aniston ai suoi giurati del GFF

0
21

Commozione e bravura-

Sorrisi e selfie regalati al suo pubblico, ai suoi giurati. Lei è il famoso volto di “Friends”: Jennifer Aniston. “Sarò eternamente grata per quel ruolo e aver fatto parte di uno show amato ancora oggi”. Il ruolo che le ha cambiato la vita è però quello interpretato in Cake: “Ho combattuto per averlo, ho dimostrato di poterlo fare e ne sono molto contenta”.
Lunga la lista di attori e registi con cui vorrebbe lavorare, ma il suo sogno è di tornare alla regia.

E’ giunta così alla 46esima edizione del Giffoni Film Festival, con il suo bel volto e la sua naturalezza, “emozionante essere in una stanza piena di ragazzi uniti dall’amore per il cinema. Penso che siate un passo avanti agli altri, me compresa, alla vostra età. Perseverate, non demordete. Continuate a imparare e a guardarvi intorno. Non accettate mai un no come risposta”. “Grazie – dice in perfetto italiano ricevendo il Giffoni Experience Award – È stata un’esperienza indimenticabile”.

La Aniston si è anche commossa guardando il filmato “Welcome to Giffoni” preparato per lei dagli oltre settecento giurati, per questa talentuosa attrice che calca scene di teatri e set, dicendo : “La diretta reazione del pubblico ti dà l’adrenalina, l’eccitazione. Al cinema ti senti più solo”.

Molteplici i ruoli interpretati, tante le storie raccontate: “Mi piace dare spazio a tutte le sfaccettature… Per raccontare le battaglie quotidiane delle donne serve che ci siano scrittori capaci di scrivere buone storie. Non si deve parlare delle donne – spiega la Aniston – sono per come appaiono. Sta a noi dare più potere alle donne e ristabilire l’uguaglianza tra i sessi”. Una giurata australiana le chiede quale messaggio le piacerebbe mandare alle donne di domani: “Supportatevi l’un l’altra – consiglia alla platea – Amate quello che siete. Sarete più forti”.

Come ogni persona ha avuto i suoi problemi ed i suoi periodi “no”; a una ragazza indiana che le domanda come si possono superare i periodi bui: “Wow, che domanda! Questo incontro è meglio di una terapia. Alla fine della giornata ti chiedi se tutto questo peso sia troppo grande per te, come fare a sopravvivere un altro giorno, sono abbastanza brava per farcela? Ma siamo esseri umani e dobbiamo sempre trovare la forza di andare avanti. Non pensiate che gli attori siano diversi da voi: i tuoi beniamini hanno avuto gli stessi dubbi. Il modo per farcela è parlare con gli altri, non chiudersi in se stessi”.

In un contesto di giovani si accenna al tema de bullismo :”Tutti siamo stati vittime di bulli, ma oggi il fenomeno è ancora più diffuso e subdolo: prima li vedevamo girare per strada, adesso si nascondono dietro una tastiera. Spegnete i pc e parlate tra voi. Anche questo difende dai bulli”.

Sergio Del Vecchio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui