Premio Sele d’Oro Mezzogiorno 2021: il gran finale con Brunori Sas

0
20

A Oliveto Citra (SA) dibattito su “Ripensare│Rethink – Il Sud dentro i mutamenti” e cerimonia di consegna dei premi. Poste Italiane dedica un annullo filatelico all’edizione 2021 del Premio.

Domani, sabato 11 settembre, la XXXVII edizione del Premio Sele d’Oro Mezzogiorno giunge a termine con una giornata ricca di appuntamenti e segnata da nuove iniziative. A cominciare da quella legata a Poste italiane Spa e al programma “Piccoli Comuni”: l’edizione 2021 del Premio avrà un annullo filatelico dedicato. Nello stand appositamente allestito nel piazzale antistante l’auditorium provinciale, nel pomeriggio della giornata finale del Sele d’Oro, il Servizio Filatelico Temporaneo realizzerà un bollo speciale che, apposto con affrancatura su cartoline dedicate, realizzate per l’occasione, conferisce un valore aggiunto collezionistico che storicizza l’evento e ne accresce l’evidenza sociale.

Gli appuntamenti iniziano alle ore 11.30 all’auditorium provinciale. Al centro del dibattito, il tema “Turismo esperienziale. Genius loci, passioni, competenze”.

Ne discutono: Antonio Briscione, presidente della Riserva Foce Sele-Tanagro e Monti Eremita-Marzano; Rosario D’Acunto, presidente Associazione Nazionale Operatori del Turismo Esperienziale; Marcello Formica, coordinatore Rete Destinazione Sud Campania; Fabio Guerriero, presidente del Parco Regionale dei Monti Picentini; Michelangelo Lurgi, presidente Rete Destinazione Sud; Peter Hoogstaden, Fondatore di Genius Loci Travel; Marzia Spera, presidente dell’associazione culturale Mefitis. Coordina Antonio Di Gennaro, giornalista del quotidiano la Repubblica.

Alle 16.30, sempre nell’auditorium provinciale, Emanuele Imperiali intervista Andrea Ramazzotti, autore del saggio vincitore della Sez.ne Euromed – Premio Sele d’Oro Mezzogiorno 2018 “Il lento avvicinamento. Popolazione, ferrovie e territorio nell’Italia contemporanea”, Rubbettino Editore.

Alle 17.00, la conferenza conclusiva con i Premiati e i componenti della Giuria del Premio Sele d’Oro Mezzogiorno: “Ripensare│Rethink – Il Sud dentro i mutamenti”. Dopo i saluti del sindaco di Oliveto Citra, Mino Pignata, e l’introduzione di Amedeo Lepore, presidente della Giuria del Premio Sele d’Oro Mezzogiorno, interverranno: Paolo Russo, consigliere del Ministro per il Sud e la coesione territoriale; Mara Carfagna, ministro per il Sud e la coesione territoriale; Giampietro Castano, esperto di politiche industriali; Emma Giammattei, docente presso l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli; Deirdre McCloskey, economista, University of Illinois; Andrea Prete, presidente UnionCamere; Andrea Ramazzotti, London School of Economics. Coordinano i giornalisti Emanuele Imperiali e Alfonso Ruffo.

Alle 21.30, in piazza Europa, si terrà la cerimonia di consegna dei premi della XXXVII Edizione del Premio Sele d’Oro Mezzogiorno, condotta dalla giornalista Giovanna Di Giorgio. Concluderà la premiazione la cantautrice siciliana Chiara Minaldi, tra i migliori talenti pop e jazz italiani. Premio speciale per “Mediterranei” quest’anno a Brunori Sas, che sarà l’ospite protagonista della serata evento realizzata in collaborazione con Rai Radio Tutta Italiana. Uno spettacolo in cui le canzoni di Brunori si alterneranno a racconti e immagini insieme al giornalista Gianmaurizio Foderaro.

 In caso di pioggia, lo spettacolo di Brunori Sas sarà spostato a domenica 12 settembre.

 

 

 

 

Twitter: @premioseledoro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui