Castellammare: “Violenza domestica e di genere”, Filomena Lamberti tra dolore e forza interiore

0
131

<<Lei se l’è cercata>> queste sono le parole del marito udite nelle aule del tribunale. Filomena Lamberti, la donna aggredita con l’acido, versatole sul volto e sul corpo, dal proprio compagno di vita, sarà lei stessa a testimoniare a Castellammare come il marito le abbia rovinato la vita nel 2012.

La rassegna artistico – letteraria #stabiainversi giunta alla V edizione, con la partecipazione delle associazioni: Garden Club Stabiae, Circolo Velico Stabia, Spaziodonna, centro antiviolenza Linearosa di Salerno, Stabia Città sostenibile, Meridiani,  Libera dalla violenza, L’aquilone azzurro,  e le istituzioni del territorio, tra cui la polizia di stato, la scuola I.C. 2 Panzini, quest’anno si arricchisce dell’evento IL SILENZIO UCCIDE- LA RETE SALVA-VITE. “Violenza domestica e di genere: emergenza sociale e culturale”.

<<In una fase storica nella quale si registrano brutali attacchi alle donne, l’evento intende affrontare e approfondire tematiche relative alla salvaguardia e alla tutela di ogni donna. Promuove una discussione a favore di chi è propenso a fornire il proprio contributo, affinché questa piaga venga debellata. Essere a fianco di ogni donna per tutelarla, valorizzarla e proteggerla in un mondo nel quale la figura femminile è fondamentale. Ormai assistiamo quasi quotidianamente ad eventi che hanno per vittima donne. Un andazzo non più sopportabile che offende, non solo le donne, ma tutta la società. Le donne hanno il diritto di non avere paura.  Hanno il diritto di credere che fuori non ci sia un lupo ad attenderle. Hanno il diritto a sentirsi sicure, sempre e dovunque,  L’intento è quello di smuovere le coscienze di tutti e spronare ciascuno/a a sentirsi parte determinante di una sicura e civile convivenza. La violenza contro le donne, è un crimine, distrugge i diritti e la libertà della donna.  Per questo, è fondamentale cancellare la parola violenza dal vocabolario delle donne per mezzo del contributo di tutti>>, sostengono gli organizzatori,  il Presidente della rassegna “Stabia in Versi”, Teresa Esposito e il presidente del Circolo Velico Stabia Giuseppe Esposito e Vincenzo Ungaro.

Interverranno diversi relatori, raccordatesi tra loro per fare rete e agire tutti insieme per arginare la piaga della violenza sulle donne. Professionisti esperti e decisi nel voler dare il proprio contributo: MARIA PIERA SALVEMME -Ispettrice della Polizia di Stato. RITA VILLANI  – Sost. to Commissario della Polizia di Stato. LIBERA CESINO – avv.ta penalista esperta nella difesa reati di genere e Presidente dell’associazione “Libera dalla violenza”.ROSA DE NICOLA -Medico. LUCIA LUCARELLI -Psicologa. ANTONELLA ESPOSITO- Psicologa- Psicoterapeuta e mediatore familiare . DONATELLA AMBROSIO – Dirigente Scolastica dell’ I.C.2 Panzini. ADELE DE NOTARIS- avv.ta, operatrice Centro Antiviolenza Linearosa di Spaziodonna – Salerno.

ILARIA PERRELLI -Presidente della Consulta Regionale per la condizione della donna.
Durante la serata, sarà presentato  il libro edito da Spaziodonna Salerno ”Un’ altra vita”. Non è  un romanzo. È ‘ il coraggio di testimoniare di Filomena Lamberti.

L’evento: “Violenza domestica e di genere: emergenza sociale e culturale” si svolgerà venerdì, 22 settembre, sulla terrazza panoramica del Circolo Velico Stabia di Castellammare di Stabia. (Alle spalle del cinema Montil).
L’ingresso è gratuito. La prenotazione è obbligatoria.
La serata sarà allietata dalla chitarra e voce di Patrizia Gison.

Loading

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!