Con l’Associazione Meridiani alla Baita del RE Resort, cena stellata per Vincenzo Garofalo

0
44

Dalla partita di calcio tra attori e vecchie glorie del calcio ad Albanella alla cena ad Ottaviano: la Campania si mobilita, grazie all’Associazione Meridiani, per aiutare il giovanissimo ingegnere navale  Vincenzo Garofalo a realizzare il suo sogno.

Stasera, presso la Baita del Re Resort di Ottaviano,nel verde del parco nazionale del Vesuvio,  l’Associazione Meridiani APSSD, con il patrocinio del CONI Campania, dell’USSI Campania, della RegioneCampania, dell’Anci Campania, con la partnership di Givova e Baita del Re Resort, continuerà la raccolta fondi per sostenere l’acquisto di protesi all’avanguardia destinate a Vincenzo Garofalo, protagonista di un tragico incidente in moto, senza che colui che l’ha investito lo soccoresse. In questo incidente Vincenzo ha perso un arto ma la sua voglia di vivere è più forte. Ha tanti sogni ancora da realizzare: il cammino di Santiago, il raggiungimento del campo base dell’Everest, la partecipazione alle para Olimpiadi. Andare a mare.

“Segna col cuore”, il cui nome riprende la partita di calcio giocata ad  Albanella, è la cena stellata organizzata da Nunzio Illuminato, chef e patron della Baita del Re Resort, da sempre  dedito alla ristorazione e da sempre sensibile agli eventi di valenza sociale. Egli, prossimo a festeggiare i suoi 53 anni, ha chiesto a parenti ed amici di partecipare alla cena solidale, devolvendo a Vincenzo qualsiasi importo. Dietro i fornelli prestigiosi pizzaioli e lo chef Stella Michelin, Michele  Deleo.

La serata  ha registrato da subito il consenso di  tantissimi con un immediato sold out. Con proiezione di video e parteciazione di attori e personaggi dello spettacolo, l’evento sarà introdotto dalla presentatrice Sonia Di Domenico.Gran finale con due spettacoli di fuochi pirotecnici.

“Sono momenti come questi”, ha commentato Alfonso Giarletta, event manager dell’Associazione organizzatrice Meridiani, ” a renderci  forti e migliori. Questo il senso dell’associazione Meridiani che porta avanti proprio il  progetto “Sii saggio, guida sicuro” che prevede incontri formativi e tappe in tutte le province campane per stimolare i ragazzi ad una guida in sicurezza, nel rispetto delle norme del codice della strada.Noi siamo accanto a Vincenzo, vittima di un tragico episodio,  non ha neanche ricevuto i soccorsi da colui che l’ha investito ma, con l’aiuto di tutti, troverà la sua strada ed il sorriso”

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui