Appello al voto dei Democratici e Progressisti della provincia di Salerno

0
39

Messaggio Elettorale-Elezioni Regionali 2020- Corrado Martinangelo-

Questa lista è un atto di generosità. la sinistra o è generosità o è semplicemente uguale agli altri. Domenica e lunedì votiamo democratici e progressisti, dentro la coalizione a sostegno di Vincenzo De Luca: un voto utile per riportare la sinistra nel parlamento regionale, per chi oggi non ha voce, non ha potere , non ha rappresentanze”.

 Ieri pomeriggio, dalle ore 15.00, presso “La Madegra”, si è svolta a Salerno la conferenza stampa conclusiva della campagna elettorale dei Democratici e Progressisti per la provincia di Salerno. Oltre ad alcuni candidati, sono intervenuti anche Arturo Scotto, coordinatore nazionale MDP art. 1, Salvatore Vozza, tra i promotori e coordinatori della lista, e Francesco Chiaiese, segretario nazionale del Movimento Onda.

In apertura il capolista Corrado Martinangelo ha ribadito le proprie ragioni: “Da sinistra noi vogliamo esprimere le nostre posizioni programmatiche sulla qualità del lavoro, sulla qualità del sistema produttivo, sulla qualità della scuola, sulla qualità della formazione. Sui temi della giustizia sociale, dell’ecosostenibilità, dell’agroalimentare di qualità. Noi saremo un pungolo importante. Il mio appello ai cittadini è di andare al voto, con tutte le difficoltà di questo periodo, ma i seggi saranno sicuri. Per avere una Campania più forte, più solida, una Campania che sia motore di sviluppo non solo per il sud, ma anche per l’Italia”.

 

In seguito l’intervento di Salvatore Vozza: “Ringrazio Corrado Martinangelo e i candidati di Salerno per questa iniziativa. E’ importante averla fatta a Salerno. Salerno è uno snodo importante per il rilancio della Campania e anche perché sul piano politico tanti avevano scommesso che a Salerno non saremmo riusciti a fare la lista.

E’ una lista che davvero racconta un’altra storia della Campania, di forze, di volti puliti. La presenza di Martinangelo ha rimesso al centro temi fondamentali, il tema del settore primario dell’agricoltura, o meglio il settore agroalimentare, e dobbiamo fare in modo che la Campania lo assuma come uno dei settori fondamentali, su cui costruire la ripresa della Campania.

 

Poi la candidata Marzia Brini, tecnico del suono: “Siamo in dirittura di arrivo. Invito tutti al voto perché non dobbiamo lasciare andare quest’occasione di poter esprimere la voglia di un cambiamento, e noi siamo qui per questo. Io rappresento i lavoratori dello spettacolo, che sono colpiti in prima linea. Rappresento anche quella generazione che è dovuta emigrare anni prima per mancanza di opportunità e per la voglia di potersi creare un futuro. Adesso sono tornata e vorrei che quelle stesse opportunità  che io ho trovato fuori potessero esserci anche qui. Non dobbiamo scegliere di andarcene, ma con coraggio dobbiamo rimanere e far sì che le cose cambino.

 

Ancora il candidato Luciano de Rosa Laderchi, Sindaco di Atrani: “Sono onorato di far parte della lista di democratici e progressisti. Una lista fatta da donne e uomini puliti, onesti e che con pochissimi mezzi stanno cercando di portare avanti un discorso di sinistra all’interno della regione Campania. Io mi sono candidato con la presunzione di portare avanti la voce della costiera amalfitana. La costiera amalfitana, pur essendo un‘isola felice per certi versi, sta attraversando un momento difficile. Il problema principale che in questo momento avvertiamo in costiera è il problema del lavoro. Lavoro precario, lavoro a tempo determinato, per chi lo ha trovato, perché moltissimi non hanno trovato neppure lavoro, perché molti esercizi commerciali non hanno neppure avuto al forza di aprire. Dobbiamo cominciare a pensare a un grande piano del lavoro, che possa portare lavoro concreto anche in costiera amalfitana”. Il Sindaco di Atrani si è soffermato, altresì, sulla fragilità del territorio.

 

In diretta telefonica è intervenuto Francesco Chiaiese, segretario nazionale del movimento Onda: “Senza la vostra spinta iniziale, senza le prime forme di vita di questo movimento, non avrebbe avuto ragione di esistere neanche Onda, quindi il là è arrivato da voi. Noi abbiamo soltanto dato una mano, abbiamo fatto da complemento a quello che voi avete messo in campo e ne siamo stati ben felici. Io penso che la sinistra in questo momento in Campania abbia l’opportunità di spostare l’asse del governo ancora a sinistra. Credo e ne sono sicuro che questo progetto possa avere vita anche in un futuro subito dopo queste elezioni. La politica ha bisogno di nuovo di qualità, ha bisogno di nuovo di persone che siano in grado di mettere in campo proposte e non soltanto di parlare in modo scorretto della gente”.

 

E, per concludere, Arturo Scotto: “Corrado per me è stato una scoperta. Lo conoscevo già da molti anni, una delle personalità della sinistra salernitana, uno dei massimi esperti di agricoltura in circolazione in Italia, una competenza vera. Ma la competenza se non è associata alla passione, alla voglia di cambiare il mondo, rimane soltanto un esercizio arido. In Corrado c’è questa sintesi straordinaria e perfetta: competenza e passione. Questa lista è innanzitutto questo, un tentativo di mettere insieme energie, forze, storie, biografie della sinistra in questa regione per costruire un progetto serio, unitario, perché noi siamo con tutti e due i piedi dentro al centro sinistra guidato da Vincenzo De Luca, ma autonomo perché vogliamo porre una serie di temi, questioni che fino ad ora sono stati pochi presenti all’interno dell’agenda politica. Dal lavoro che dev’essere stabile e di qualità, a partire dai più giovani, dai precari, dagli sfruttati, anche in alcuni settori su cui Corrado sta lavorando benissimo, che è la filiera agroalimentare agli insegnanti, alla sanità. E poi la tutela del territorio, che è la più grande ricchezza, la più grande eccellenza. Questa lista è un atto di generosità. la sinistra o è generosità o è semplicemente uguale agli altri. La generosità in politica non è un difetto, perché la politica ti dà molto, la sinistra ti dà molto, ma arriva anche il momento di restituire.

o

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui