Il Governatore De Luca ai giovani ” si muore di Coronavirus, serenità ed allegria con prudenza e responsabilità”

0
597

Dai social il Governatore Vincenzo De Luca, rispondendo alle domande postegli, fa un quadro della situazione Covid-19.

Sull’Italia e sull’apertura ai Paesi.

…”Io credo che lo Stato Italiano debba essere più consapevole di quanto non sia stato nelle ultime settimane, diciamo nell’ultimo mese, dei pericoli che si moltiplicano quando apriamo l’Italia  a tutti gli altri Paesi del mondo. Manca all’elenco dei Paesi dai quali deve essere vietato l’ingresso, mancano gli Stati Uniti d’America, mancano altri Paesi dell’America Latina, dove abbiamo un  livello di contagio che è ancora pericolosissimo…”

Contagi dall’estero.

“A noi è capitato di avere un contagiato che era venuto direttamente con l’aereo da New York a Fiumicino, qui aveva preso un treno dell’alta velocità, poi un pullman per arrivare nel comune di residenza. Abbiamo dovuto ricostruire tutta la catena di contagio, individuare come al solito la cabina ferroviaria dell’alta velocità, avvertire le ferrovie, contattare i viaggiatori, contattare i viaggiatori del pullman e cosi via. Diventa un calvario. Dobbiamo essere estremamente attenti, dobbiamo sapere che un contagio che arriva dall’esterno  rischia di determinare decine di altri contagi.  Intanto cerchiamo di evitare i contagi nostri al di là di quelli che possono venire dall’estero”

Assembramenti, movida e discoteche.

“I giovani devono sapere che si muore di Coronavirus, noi questo dato lo stiamo sottovalutando, pensiamo che sia una stupidaggine, cominciamo ad avere non solo contagi nella fascia giovanile dai 15 anni in su, ma cominciamo ad avere problemi sanitari gravi, non piccole questioni sanitarie ma gente che va in terapia intensiva. Mi dicono che ci sono fasce alcune giovanili che continuano come nelle vecchie abitudini  della movida a scambiarsi persino il bicchiere quando si beve una birra o si beve un alcoolico.

Questi sono comportamenti idioti oltre che masochistici. Si muore di Coronavirus, quindi dobbiamo fare attenzione, evitare di perdere la testa. Dobbiamo divertirci, i giovani devono andare incontro anche a questa estate con grande serenità, allegria, incontrandosi, divertendosi, ma tutelando la propria salute cioè la propria vita. Questo lo dico soprattutto a chi ha in casa una persona anziana un nonno, una nonna, dei bambini. E’ il tempo di essere estremante prudenti, responsabili e se sarà così vedremo che usciremo fuori da questa stagione davvero drammatica per il nostro Paese.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui