Coloriamo noi il Blue Monday

0
65

I colori sono nelle nostre mani- di Claudia Izzo-

Marketing e bufale a braccetto per identificare questo 20 gennaio come il “giorno triste dell’anno” e non oso immaginare la gioia di chi oggi festeggia il proprio compleanno o si sposa o vive qualche ricorrenza importante…

Ebbene quello che oggi viene definito così è un giorno come tanti in cui si respira quest’atmosfera invernale, a mio avviso splendida, che ci renderà chiara la meraviglia della rinascita della primavera. Come dire, un po’ di morte per poi rinascere, alternanza di sole e buio, concetti sempre eterni.

Invece lo psicologo Cliff Arnal del Centre for Lifelang Larning, un dipartimento della Cardiff University,  è arrivato alla ribalta per aver definito il terzo lunedi di gennaio “Blue Monday”, giorno triste per dirla in italiano, il più triste dell’anno, proprio oggi, giorno in cui sembrerebbe che i Paesi dell’emisfero boreale si sentano più tristi e malinconici. Come si arriva a tutto ciò? In base ad una equazione matematica che vede protagoniste varie variabili: il meteo W, i debiti contratti, debts,  D; il salariod, il tempo trascorso dopo Natale, time T, la motivazione M, la nostra risolutezza nell’iniziare le cose. Tutto ciò fu reso pubblico nel 2005, attraverso un comunicato stampa sul canale televisivo britannico Sky travel che invitava, guarda un po’, a viaggiare…

Depressi tutti e nello stesso giorno ancor di più … Certo è che il Natale con la sua magia è passato, le ore di luce sono inferiori a quelle di buio, il freddo ci rende più pigri, ma sarebbe il caso di darci una scrollata e di pensare a dare pennellate di colore a tutti i giorni della nostra vita con tutto ciò che più ci rende felici ed in qualsiasi periodo dell’anno, con  la musica, le proprie passioni, un buon libro, lo sport, le belle persone che abbiamo avuto la fortuna di incontrare.

Perchè con il tempo si comprende che la felicità viene davvero da dentro e si può essere felici anche per un fiore che trova la forza di sbocciare, a gennaio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui