Home Editoriale Buon compleanno Google ! 20 anni del motore di ricerca che ha...

Buon compleanno Google ! 20 anni del motore di ricerca che ha stupito e stravolto il mondo

0
20 anni fa, viene registrato un dominio e la vita non  sarebbe stata più la stessa. Si tratta del dominio Google.com.
Larry Page e Sergey Brin, studenti dell’Università di Stanford, ne sono stati i creatori e sapevano bene che la loro creatura avrebbe rivoluzionato il mondo.
Il nome scelto sta ad indicare la  traslitterazione (errata) di “googol”, che indica il numero 1 seguito da 100 zeri, un enorme numero per simboleggiare la quantità di indirizzi web che il loro motore avrebbe individuato.
Sebbene la società in questione  sia stata  fondata il 7 settembre 1998 a Mountain View, in California, nel cosiddetto Googleplex,  è consuetudine festeggiare il 27, ovvero la data in cui è finita online la prima versione del motore di ricerca.
Il portale ormai maggiorenne, è sinonimo  di “motore di ricerca”, il suo nome significa fare ricerca su Internet…”vado su google” dicono i ragazzi nelle ricerche per la scuola. Una sorta di pozzo senza fine di informazione di ogni sorta in cui spesso ci si perde; la risposta per ogni dubbio; il tutto richiede solo la digitazione del di ciò che si vuole cercare e come miracolo appaiono pagine  e pagine di risposte, una sorta di  mare magnum. Ma  il suo compito non si esaurisce qua. La società, infatti, è entrata a pieno titolo  nel mercato smartphone con Android, produce software, ha il monopolio delle pubblicità online.  E’ cresciuta, si è ramificata come le radici di una robusta pianta e ha dato vita alla  holding Alphabet.
E’ il 2004 quando il gruppo lancia il suo servizio di posta elettronica gratuito Gmail, nel  2005 nasce  Google Maps, nel 2006 mette le mani su YouTube,  nel 2007 ha speso più di tre miliardi di dollari per acquisire il network pubblicitario online DoubleClck, nel 2015 la società si riorganizza fondando una holding : Alphabet.
Google è tornata così ad occuparsi esclusivamente del motore di ricerca, Brin e Page sono diventati miliardari, e adesso la loro mente è volta a complessi progetti  progetti di integrazione con l’intelligenza artificiale, la robotica…

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version