Roccapiemonte: la madre della neonata ritrovata nell’aiuola è piantonata all’Umberto I di Nocera

0
26

-di Claudia Izzo-

Ci sono notizie difficili anche da scrivere.

Secondo l’ipotesi degli inquirenti, sarebbe stata lanciata dalla finestra di un appartamento al secondo piano di uno stabile, la neonata ritrovata il 2 settembre in un’aiuola a Roccapiemonte. Secondo il medico legale che ha svolto l’autopsia sul corpicino della piccola, quest’ultima è nata viva, ritrovata con il cordone ombelicale ancora attaccato e con una ferita alla testa.

Un incubo riuscito. Un giallo che si infittisce dato che il padre 47enne, subito arrestato, è stato scarcerato per mancanza di gravi indizi di colpevolezza. La madre, 42enne affetta da grave patologia psichiatrica, in cura da tempo,  è agli arresti, piantonata nel reparto di Ginecologia dell’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. Un momento di gioia trasformato nel peggiore degli orrori.

Non sappiamo ancora cosa si celi dietro questa situazione raccapricciante fatta comunque di cure psichiatriche, di dolore e di buio assoluto; possiamo solo stringerci alla comunità del piccolo centro dell’ Agronocerino sarnese per questo angelo angelo volato in cielo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui