19 settembre, San Gennaro con Umberto Mancini

0
64

Mi ha puntato, è sudato e sta incazzato.
Mi raggiunge.
“Dotto’ scusate in quale chiesa si chiede la grazia?”
“Dipende. Voi di cosa avete bisogno?”
“Di tutto, sto inguaiato”
“ E allora fate una cosa: cominciate con un Padre Nostro alla chiesa del Gesù, poi uscite entrate a Santa Chiara e recitate un Atto di dolore, e poi proseguite per tutte le chiese fino ad arrivare al Duomo. Lì sta San Gennaro”
“Il boss sta al Duomo? Ci hanno dato il quartino più grande?”
“Si, la chiesa più grande è tutta sua. Però a Napoli ci sta pure Santa Patrizia, anche lei è considerata patrona di Napoli”
“E questa dove la trovo?”
“a San Gregorio Armeno”
“Ma mica tenete pure un patrono trans?”
“No, non si preoccupi, solo un maschio e una femmina. San Gennaro e Santa Patrizia fanno tutto”
“Io per questo non vengo mai a Napoli, c’è troppo di tutto e mi avvilisco, pure due santi. Non me lo aspettavo “
“Scusi ma lei da dove viene?”
“Da Chianura (Pianura). Li ci arrangiamo e i santi dobbiamo andarli a cercare. Si scocciano di superare Fuorigrotta”
Dopo una pausa interminabile, il dialogo surreale prosegue. Mi ci ha portato dentro e non riesco ad uscirne
“Ok, seguo il vostro consiglio, non mi sembrate sgarrupato. C’avete la faccia di una brava persona.”
“Grazie, siete molto gentile”
“Ma secondo voi con tutte queste preghiere e queste chiese, qualcosa succede?”
“Provateci, che vi devo dire. Io non prego molto, ma sto ancora qui”
“Vabbuo’ io comincio. Domani ripasso e vi faccio sapere. Arrivederci.”

Domani sono di riposo. Arrivederci

Loading

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!