18 Marzo, Giornata Nazionale in Memoria delle vittime Covid. Per ricordare “La Primavera fuori”

0
20

La giornata nazionale in memoria delle vittime dell’epidemia di coronavirus è stata istituita per  “conservare e rinnovare la memoria di tutte le persone decedute” a causa della pandemia da Covid-19. Anche se la pandemia stata dichiarata finita il 5 maggio 2023, in questi giorni sono stati registrati 738 nuovi casi di persone affette da Covid-19, mentre la settimana precedente erano state 998. Ci sono stati anche 41 morti, dieci in più della settimana precedente. Il tasso di positività è sceso allo 0,6%, mentre nella settimana 29 febbraio-6 marzo era dello 0,8%.

La giornata commemorativa delle vittime Covid ricade il 18 marzo di ogni anno perchè è in  questa giorno, 18 marzo 2020, che  risale la drammatica immagine vista in TV della colonna di mezzi pesanti dell’Esercito Italiano in fila, impegnati nella rimozione di centinaia di bare depositate presso il cimitero monumentale di Bergamo.

Quell’immagine ha fatto rendere conto a tutti della realtà, di ciò che stava succedendo, dei tantissimi morti, del dolore. In modo crudo e diretto abbiamo dovuto affrontare la paura, la solitudine, la morte, la disperazione.

Proprio il 18 marzo 2020 e proprio innanzi a quella stessa immagine, decisi di scrivere un libro, scrigno di questo periodo, come testimonia la data all’inizio del testo, realizzando “La primavera fuori. 31 scritti al tempo del Coronavirus”(Ed. Il pendolo di Foucault) alla seconda ristampa i cui proventi della vendita saranno sempre  devoluti all’ospedale di Salerno, San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona, con l’acquisto di un’attrezzatura specifica da destinare al reparto di Terapia Intensiva.

“La primavera fuori” è un’opera corale che vede protagonisti collaboratori della testata giornalistica salernonews24.it, membri dell’Associazione salernitana Contaminazioni e poeti, scrittori, docenti, attori che da Salerno, Napoli, Firenze, Roma hanno fatto sentire il loro impegno.31 penne. 31 anime.31 scritti misti a fotografie. 31 racconti di luce e di speranza. Riflessioni, diari, scatti fotografici, suggestioni. Questo è La primavera fuori.

Il libro, corredato dalle foto di Armando Cerzosimo ci conduce, tra fantasia e cronaca, in un momento di grande difficoltà in cui tutto il mondo è stato catapultato da un nemico invisibile. Era giusto che ognuno facesse la sua parte ed ognuno ha dato un suo contributo.

Tra i tanti contributi, le testimonienze del Paziente 2 e del paziente £, ossia la seconda e terza persona in Campania ad essere stati infettati dal virus.

Il libro è acquistabile unicamente presso la libreria Imagine’s Book di Salerno  (ex Libreria Guida)che sostiene l’iniziativa, tramite gli autori stessi e durante le tante presentazioni che ancora si  organizzano sul territorio, senza dimenticare che il tutto è stato realizzabile grazie all’impegno del dr Nicola Franza, titolare della Ditta “Dosimetrica”, che da subito ha creduto nel progetto.”

Gli autori: Denata Ndreca, Sabrina Prisco,Paziente 2, Brunella Caputo, Alfonso Sarno, Maria Gabriella Alfano, Giuseppe Petraca, Claudia Landolfi, Tina Cacciaglia, Domenico Notari, Francesco Fiorillo, Nicola Olivieri, Rocco Papa, Alfonso Gargano, Umberto Mancini, Sergio Del Vecchio, Lina Esposito, Daniele Magliano, Giuseppe Esposito, Giuseppe Pisacane, Valeria Saggese, Paziente 3, Emanuele Petrarca, Nicola Carrano, Marco Nitto, Luigi Avallone, Anna Maria Petolicchio, Luigi D’Aniello, Antonino Papa, Irene La Mendola. Claudia Izzo.

Loading

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!