Proposte Agrocepi per il futuro

0
62
Il Presidente Nazionale Agrocepi, Corrado Martinangelo, nella consapevolezza che i Decreti Cura Italia e liquidità sono intervenuti su alcuni adempimenti fiscali con rinvii limitati, per le famiglie e per le imprese, avverte che si presentano in modo dirompente le prossime scadenze per Irpef, Ires e contributi previdenziali.
A tal riguardo, il Presidente Martinangelo invita il Governo a valutare, per i prossimi provvedimenti, alcune azioni a medio e lungo termine.
 Per le somme da pagare per tali imposte dai primi acconti nei prossimi mesi,  propone per le famiglie con reddito fino a 26.000, dilazione dei versamenti in 10 rate; per le imprese di qualsiasi natura, applicazione di un credito d’imposta “per coronavirus” di almeno il 25% su quanto andrebbe versato e in ogni caso con maggiore dilazione per i versamenti dovuti; per le imprese, prevedere dal mese di luglio una più larga rateizzazione dei contributi Inps; er il 2021 sperimentare la riduzione della tassazione fiscale e previdenziale, quale Flat tax, aggregata per sistemi di imprese che fanno rete e filiera in tutti i settori produttivi ed estendere il regime forfettario (legge 190/2014) anche alle aziende agricole.
Il Presidente Martinangelo conclude ribadendo che, in ogni caso, in questo periodo si agisca anche per i ristori a tutte le piccole e medie imprese con contributi a fondo perduto e per le medio grandi solo se aggregate in diverse forme con le modalità simili ai fondi mutualistici.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui