La BCC di Aquara si schiera con gli Operai Forestali

0
6

 

Carotenuto (Flai Cgil)” Questa banca è davvero quella del territorio-di Sergio Del Vecchio-

Ancora una volta la BCC di Aquara scende in campo per risolvere problematiche che riguardano il territorio, per garantire, questa volta, prestazioni integrative. Vi è infatti una buona notizia per 1500 lavoratori forestali di Salerno e provincia che potranno godere di sostegno economico grazie all’Ente Bilaterale Territoriale costituito dall’ Uncem Campania e dalle sigle sindacali Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil.

Grazie al sostegno della Bcc di Aquara, con il suo direttore generale Antonio Marino, l’organismo presieduto dal responsabile regionale dell’Unione Nazionale Comunità Montane, Enzo Luciano, e dal vice Giuseppe Carotenuto, segretario regionale Flai Cgil, garantirà prestazioni integrative in occasione di malattia, maternità, infortunio, disoccupazione, cassa integrazione per eventi atmosferici. «Si tratta di un’iniziativa che parte dal basso e che ha un notevole valore sociale, per questo la Bcc di Aquara ha inteso sostenerla», ha sottolineato Antonio Marino. Bcc di Aquara da sempre vicina agli operai forestali tanto che in passato ha anticipato diverse mensilità agli addetti delle Comunità Montane che in alcuni casi ne vantavano finanche sedici.

Alla presentazione dell’Ente Bilaterale Territoriale,  a Capaccio Paestum, presenti anche il presidente della Comunità Montana Calore Salernitano, Angelo Rizzo; il sindaco di Ottati, Eduardo Doddato, in rappresentanza della Comunità Montana Alburni; Pietro D’Angelo direttore Uncem regionale con lo stesso incarico nel neo costituito Ente Bilaterale Territoriale, Aniello Garone, segretario provinciale Fai Cisl, e numerosi lavoratori che trarranno notevole vantaggio dall’attività del nuovo organismo che è il primo del genere in Italia per quanto riguarda gli addetti impegnati nel settore idraulico forestale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui